VIAREGGIO. “La situazione politica e sociale che la futura amministrazione comunale si troverà a dover gestire è fra le più difficili dal dopoguerra: la crisi economica che si è tradotta in un innalzamento della disoccupazione e della povertà si intreccia a livello locale con decenni di cattiva gestione della cosa pubblica fatta di spreco di territorio, cementificazione selvaggia, svendita di beni che appartengono all’intera nostra comunità, riduzione dei servizi ai cittadini, mancanza di politiche sociali efficaci, desertificazione culturale.” Lo scrive in una nota la Federazione della Sinistra.

“In questo scenario il voto alla coalizione di centrosinistra può rappresentare la fine del declino cittadino perché accanto ad un candidato sindaco, Leonardo Betti, in aperta rottura con i vecchi apparati di potere, la partecipazione a questa coalizione della Federazione della Sinistra per Viareggio rappresenta la più solida garanzia al rispetto degli impegni presi nella tutela del territorio, nelle politiche sociali e nel rilancio delle manifestazioni culturali.

“Siamo convinti che il compito di una forza comunista sia quello di portare le istanze popolari dentro le istituzioni e cercare di trovare, là dove si decide come spendere il denaro pubblico, soluzioni per migliorare le condizioni dei propri concittadini non soltanto a parole ma concretamente, con politiche mirate sulla casa, sull’assistenza sociale, la tutela dell’ambiente, lo stop al consumo del territorio.

“La nostra città non si merita lo scempio di cui è stata oggetto negli ultimi anni; non può essere abbandonata nelle mani di chi l’ha ridotta in queste condizioni né di chi cavalca solo con slogan il malcontento popolare salvo poi farsi da parte quando la situazione richiede invece un impegno fattivo.

“Siamo consapevoli delle difficoltà che comporterà amministrare una città ridotta a macerie e proprio per questo siamo convinti che la presenza dei comunisti nella futura amministrazione potrà fare la differenza per la loro storia che ha sempre dimostrato di non accettare il compromesso quando questo andava a discapito della nostra comunità.

“Per tutto questo alle prossime elezioni amministrative voteremo Federazione della Sinistra per Viareggio e invitiamo tutte/i le/i nostre/i concittadine/i ad esprimere la propria volontà di far rinascere la nostra città votando Federazione della Sinistra per Viareggio.”

Questi i firmatari dell’appello:

Sergio Baccelli, Moreno Benassi, Marco Bertacca, Alessandro Bertolucci, Mirko Bertolucci, Stefania Bonuccelli, Vitaliano Bonuccelli, Antonio Canova, Annalisa Cucchiar, Luciano Cucchiar, Enrico Del Bianco, Raffaello Dini, Giuliano Felicetti, Cosimo Forleo, Paola Fornaciari, Mario Francesconi, Fabiano Frosini, Vincenza Garro, Andrea Genovali, Antonella Genovali, Rossella Giusti, Sandra Giusti, Federico Guidi, Sergio Guillaume, Bruno Lippi, Giovanni Lippi, Lia Losa, Roberto Luciani, Bruno Manfredini, Marco Moriconi, Alessandro Petri, Carlo Petri, Franco Petri, Alessandro Petrucci, Marco Piattelli, Giuliana Pieraccini, Laura Pucci, Roberto Rossetti, Cristian Rossi, Carlo Simoni, Massimiliano Tamagnini, Paola Volpe, Riccardo Zappelli, Sergio Zappelli.

(Visitato 17 volte, 1 visite oggi)

CARNEVALE, SANTINI: “IL GOVERNO APPOGGI UFFICIALMENTE LA CANDIDATURA DI VIAREGGIO ALL’UNESCO”

IDEA VIAREGGIO: “SULLA CHIUSURA DEL TRIBUNALE LE AMMINISTRAZIONI NON POSSONO FARE NULLA”