VIAREGGIO. Nel programma della settima edizione del Premio Internazionale Artiglio, non poteva mancare un momento rievocativo della tragedia che il 9 settembre 1943 distrusse la Corazzata Roma con la perdita di 1393 fra Ufficiali, Sottufficiali e Marinai italiani, tra morti e dispersi.

Il compito di ricordare quei drammatici momenti, su incarico della Marina Militare, è del Prof. Marco Gemignani, docente di storia navale all’Accademia Navale di Livorno. Certamente il Prof. Gemignani, anche se con poco tempo a disposizione, vorrà rivedere gli attimi che precedettero l’affondamento della grande nave da battaglia e le confuse indicazioni di Supermarina: prima rotta La Spezia-La Maddalena, passando ad ovest della Corsica, poi in prossimità dell’Isola della Maddalena occupata dai tedeschi, contrordine, inversione di navigazione verso il Porto di Bona, passando ad ovest della Sardegna. Infine, l’arrivo di una squadriglia di bimotori Dornier 217K, partiti da Istres presso Marsiglia, in quota oltre i 5 mila metri.

La Roma fu colpita da due bombe razzo radioguidate Ruhrstahl SD 1400, che provocarono il suo affondamento nel giro di pochi minuti, uccidendo all’istante il Comandante della nave, il torrelaghese Capitano di vascello Adone Del Cima, il Comandante delle forze navali da battaglia della Regia Marna, l’Ammiraglio di squadra Carlo Bergamini, che sulla Roma aveva issato le sue insegne. Molti cadaveri, ridotti a tizzoni neri, tanto da rendere difficoltoso il loro riconoscimento. Altri morti, stranamente con piccole ferite, furono ritrovati sulle coste vicine completamente dissanguati per il tempo rimasti in acqua.

Siamo certi che la rievocazione di questa enorme tragedia del mare, provocherà all’interno del Museo della Marineria viareggino, momenti di grande commozione e ricordi cocenti in molti dei presenti.

(Visitato 249 volte, 1 visite oggi)
TAG:
corazzata roma marco gemignani premio artiglio viareggi

ultimo aggiornamento: 23-05-2013


DALLA GERMANIA IN RIVA AL LAGO I GIOVANI MUSICISTI DI REGENSBURG

AL MUSEO DELLA MARINERIA IL PREMIO INTERNAZIONALE ARTIGLIO