CONTESTARONO BORGHEZIO A VIAREGGIO, IN 30 RISCHIANO DENUNCIA DALLA DIGOS - Cronaca Versiliatoday.it

CONTESTARONO BORGHEZIO A VIAREGGIO, IN 30 RISCHIANO DENUNCIA DALLA DIGOS

(foto Alessandro Bartolini)
(foto Alessandro Bartolini)

VIAREGGIO. Una trentina dei manifestanti che il 19 maggio scorso contestarono l’europarlamentare leghista Mario Borghezio nella pineta di Ponente a Viareggio rischiano una denuncia da parte della Digos della Questura di Lucca.

Borghezio era venuto a Viareggio per sostenere il candidato sindaco del centrodestra e quando arrivò di fronte al gazebo della Lega Nord in pineta fu contestato da un gruppo di manifestanti di estrema sinistra e dei centri sociali, anche con il lancio di un paio di fumogeni.

L’europarlamentare fu allontanato dai suoi addetti della sicurezza e malgrado volesse ritornare in pineta fu costretto a desistere per evitare ulteriori contestazioni. Dopo le indagini portare avanti dal personale della Digos di Lucca e dai colleghi del personale del Commissariato di Viareggio sono state depositate in Procura a Lucca gli atti delle indagini.

(Visitato 24 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 09-06-2013 18:44