(foto Marco Pomella)
(foto Marco Pomella)

ROMA. All’organizzazione gli investigatori sono arrivati indagando sull’omicidio di un georgiano avvenuto a Bari nel gennaio 2012. Alle indagini hanno collaborato l’Interpol e le squadre mobili di Milano, Roma, Firenze, Lucca ed Avellino. Gli arresti sono stati eseguiti sia in Italia, a Roma, Viareggio, Empoli, Milano e Avellino, sia all’estero, in Portogallo, Repubblica Ceca, Ungheria, Lituania e Russia.

Secondo quanto ricostruito nel corso delle indagini, il cittadino georgiano ucciso a Bari nel gennaio dello scorso anno, era rimasto vittima di una faida tra due clan rivali di origine georgiana ma operanti nel capoluogo pugliese. I presunti autori di quell’omicidio sono stati arrestati nel blitz della polizia ma il lavoro degli investigatori della squadra mobile di Bari e dello Sco ha consentito di individuare non solo loro ma tutti i componenti dell’organizzazione. Una struttura criminale transnazionale che agiva con metodi tipicamente mafiosi e che aveva cellule operative sparse in Europa e in Italia, impegnate nella gestione di diverse attività illecite.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa in programma  al Centro polifunzionale della Polizia di Bari. (ANSA)

(Visitato 28 volte, 1 visite oggi)
TAG:
balcani bari mafia omocidio polizia slava versilia viareggio

ultimo aggiornamento: 19-06-2013


LIDO, UNA NUOVA ANTENNA PER TELEFONIA SUL TETTO DELL’HOTEL. L’ASSESSORE: “TUTTO OK”

GIRO DI VITE SULLA SPIAGGIA FORTEMARMINA CONTRO LA CONTRAFFAZIONE