VIAREGGIO. “In merito alla recente polemica tra i consiglieri Rossella Martina ed Alessandro Santini ed ai timori della prima, come capogruppo del Pdl ed ancora più come candidato Sindaco del centrodestra, mi corre l’obbligo di precisare alcune cose”.

Antonio Cima non è rimasto indifferente alla polemica tra Rossella Martina ed Alessandro Santini riguardante i rumori e le proteste che ne sono derivate.

“Mai nessun accordo di governo diretto o indiretto ci coinvolgerà con questa Amministrazione, alla quale eravamo, siamo e saremo alternativi.

Al contempo non ho difficoltà a sostenere che l’uscita del collega Santini, in merito alle brandine da portare sul monte Matanna, mi sia sembrata davvero di cattivo gusto. Se ne avessi avuto l’occasione gli avrei suggerito di limitare la sua risposta nel ricordare come non sia stato l’evento a causare i disagi ma i decibel dei rumori, i quali sono regolati ed il cui superamento avviene su richiesta degli uffici comunali e di conseguenza dell’Amministrazione.

Per questo solidarizzo con i cittadini vicini alla Cittadella che auspicano una maggior attenzione nella cura di quest’ultimo aspetto, augurandomi in fine che tutti i componenti il gruppo Pdl vogliano mantenere un confronto interno constatante”.

(Visitato 33 volte, 1 visite oggi)

CANTIERE SULLA BRETELLA, LA POLIZIA STRADALE “TIRA LE ORECCHIE” A SALT

PROGETTO COMUNE SUL FESTIVAL GABER: “FINALMENTE CAMAIORE È VIVA”