VIAREGGIO. “Il Comune di Viareggio è riuscito a mantenere la gestione diretta di 6 asili nido, migliorando al contempo anche il servizio complessivo. L’impegno da parte di questa giunta è stato forte, perché il risultato non era affatto scontato”. Ad annunciarlo è Glauco Dal Pino, assessore alle politiche educative e alla genitorialità. “Sembrava, infatti, che il numero di asili nido a gestione comunale dovesse scendere a 4. Ma così non sarà. Anzi: il Comune assicurerà un alto livello di questo servizio, che ha fatto di Viareggio una delle eccellenze italiane in materia di politiche educative per la prima infanzia. Siamo sempre stati all’avanguardia e ci rimarremo. Al di là della componente educativa e formativa, l’asilo nido è anche un servizio di alta qualità per le famiglie e costituisce un importante aspetto del welfare cittadino.”

 

Vincenzo Strippoli, dirigente del Settore Pubblica Istruzione, illustra nello specifico i dettagli del servizio: “Verrà garantito il numero di educatori richiesto dalla legge in proporzione al numero di bambini. Il personale, allo stesso tempo, avrà turni più flessibili che assicureranno la continuità didattica nelle nostre strutture, evitando i disagi emersi alcuni mesi fa. Un altro vantaggio, poi, è dato dal rapporto con Asp che gestirà il servizio mensa in modo ancor più professionale e conforme alla normativa HACCP.”

 

“La presenza di Asp è certamente sinonimo di ulteriore qualità”, spiega Roberta Baldini, responsabile dei servizi educativi 0-3 anni del Comune, che poi aggiunge: “Il nostro Comune fornisce tutte le tipologie di servizio richieste dalla normativa del settore ed ha una capacità di offerta superiore al 40%: un dato significativo, se si considera che l’obiettivo europeo è fissato sul 33%.”

 

L’assessore al personale Laura Servetti specifica che “il miglioramento del servizio non intaccherà minimamente il fondo del personale, che potrà essere utilizzato per altre assunzioni laddove necessario. Questo progetto viene realizzato in economia di gestione, grazie anche ad alcuni fondi regionali.”

 

Infine, un omaggio a chi ha contribuito a fare di Viareggio un modello per tante città: l’asilo nido Arcobaleno di via Virgilio sarà intitolato ad Antonella D’Arliano, tra le anime dei servizi educativi 0-3 anni, scomparsa prematuramente la scorsa primavera.

(Visitato 150 volte, 1 visite oggi)
TAG:
asili asilo Comune dal pino nido

ultimo aggiornamento: 25-07-2013


Rinnovo del contratto dei lavoratori delle farmacie speciali, accordo A.S.So.Farm.-sindacati

Tra innovazione e tradizione opportunità di lavoro per i giovani da Provincia e Fondazione Banca del Monte