PIETRASANTA. Per il momento, le polveri sono ancora bagnate. Alessandro De Vena e Lorenzo Benedetti il gol l’hanno sfiorato, a Cremona, come a Pietrasanta, ma per ora la gioia del gol rimane strozzata in gola. L’attaccante partenopeo, col 3-4-2-1 voluto da Miggiano agisce da unica punta, anche se gli automatismi sono tutti da perfezionare: “Abbiamo cominciato da poco – afferma De Vena -, è normale accusare un po’ di difficoltà. Stiamo lavorando su questo modulo e cercando diverse soluzioni. Vedremo poi nel corso della stagione se sarà quello giusto per noi”. “Sarà un campionato difficile: Benevento e Salernitana hanno costruito buone squadre, ma ce ne sono altre ben attrezzate”.

Chi, invece, si sta sacrificando, e non poco, è Lorenzo Benedetti. A Cremona ha agito da laterale di destra, nell’amichevole contro il PietraMarina, Miggiano lo ha schierato da rifinitore: “Il mister sta provando vari moduli, ci dobbiamo adattare. Io non ho problemi a giocare sia da seconda punta, che da esterno. Dobbiamo migliorare di partita in partita sia sotto l’aspetto tattico, che tecnico”.

(Visitato 75 volte, 1 visite oggi)
TAG:
benedetti calcio de vena pietrasanta marina viareggio

ultimo aggiornamento: 08-08-2013


La prima volta di Celiento col Viareggio: “Siamo indietro, ma abbiamo fame e voglia di puntare in alto”

Beach soccer, all’Italia non basta la doppietta d’autore di Gori. Fa festa la Spagna