PIETRASANTA. Ancora pochi giorni e il porta a porta raggiungerà la frazione di Vallecchia. Dal 2 settembre infatti la copertura della raccolta differenziata comprenderà il centro della frazione, la via Provinciale, fino al porta a porta di Pietrasanta, via Pescarella, via Bettino Pilli, via Croce Verde, e una porzione di via Solaio.

“Le utenze domestiche raggiunte saranno 124, su un totale di 372 residenti e 19 aziende”, afferma l’assessore all’Ambiente Italo Viti. “Continua l’attenzione della nostra amministrazione verso queste tematiche, che stiamo potenziando con piccoli interventi.

“In particolare l’intervento di Vallecchia è teso anche a migliorare la situazione in via Provinciale, al confine con il Comune di Seravezza, dove vengono scaricati in modo non consono i rifiuti nei cassonetti, creando talvolta anche situazioni poco igieniche. Quest’anno Ersu nel Comune di Pietrasanta ha registrato una diminuzione di Rifiuti indifferenziati, per un totale di 137 tonnellate non prodotte. Questo dato ha portato ad un risparmio di 20mila euro che ci permettono di finanziare porta a porta a Vallecchia.”

“Altri risultati sono stati ottenuti in questa direzione”, aggiunge Walter Bresciani Gatti, direttore di Ersu. “La campagna di sensibilizzazione ha per esempio aumentato il dato del compostaggio con una diminuzione di produzione dell’umido. Il 21 agosto alle 21, incontreremo la popolazione di Vallecchia insieme all’Amministrazione Comunale, presso il Centro Bettino Pilli, per illustrare il porta a porta. Dal 26 inizieremo la distribuzione dei kit, casa per casa e il venerdì 30 agosto saremo presenti con un Infopoint al mercato settimanale.”

“L’amministrazione comunale è attualmente impegnata nello studio dei bandi dell’Ato, a cui vorremmo accedere per finanziare l’estensione della raccolta”, conclude Viti. “Certamente anche nelle zone dove già esiste il porta a porta, bisogna tenere alta l’attenzione affinché, specie nelle aree commerciali, siano seguite le regole del corretto smaltimento.”

(Visitato 26 volte, 1 visite oggi)

In Via Pescarella un attraversamento pedonale per far proseguire il tracciato della Via Francigena

Al via la progettazione della rotatoria Italica-Provinciale. Già spesi 80 mila euro di incarichi