Roberto D'Amico si aggiudica il Quiksilver Versilia Surf Trophy - Sport Versiliatoday.it

Roberto D’Amico si aggiudica il Quiksilver Versilia Surf Trophy

PIETRASANTA. Quest’anno la terza edizione del Quiksilver Versilia Surf Trophy ha visto lo spostamento del campo gara da Viareggio al pontile di Tonfano, dove i migliori atleti presenti su territorio italiano si sono presentati puntuali per contendersi il montepremi di 2500 euro messi in palio da Quiksilver e Miller Beer, nonché i premi offerti da Mophie, la nuovissima tecnologia per non avere mai il proprio smart phone scarico, e la settimana per due persone offerta dalla Orazio House a Corralejo (Fuerteventura) per il Best Trick.

Il primo a mettersi in evidenza è stato Roberto D’Amico, il forte surfista romano sceso in acqua per primo, ha subito stabilito chi era il surfista da battere. Molti i surfisti che hanno dimostrato un alto livello: Evangelisti, Giuliani, Orrico, Fornaciai, Pollacchi, De Nobriega; tutti entusiasti del format gara scelto con il ripescaggio al secondo round e i punteggi comunicati in diretta che hanno permesso tattiche migliori e un livello tecnico aumentato dalla necessità di ottenere punteggi più alti.

Dopo una giornata ricchissima di onde e pubblico che dal pontile si godeva al massimo le manovre degli atleti, in finale sono arrivati Roberto D’amico, Mattia Morri italiano di nascita ma residente nella favolosa Bali, Federico Tenerini grintoso surfista versiliese e Filippo Orso venuto dalla Liguria. D’Amico ha da subito preso il comando seguito da Morri che non voleva lasciargli la vittoria fino a che non ha commesso una interferenza sullo stesso D’Amico, vincitore pure del premio per il Best Trick.

Gara nella gara è stata la lotta per il terzo posto dove a spuntarla è Tenerini, che si aggiudica così anche il premio per miglior local messo in palio dall’Ass. Balneari su un ottimo Orso che in finale non ha trovato le onde giuste.

(Visitato 130 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 29-08-2013 15:45