CAMAIORE. I costi del Festival Gaber. La questione arriva anche in comunale, con una interrogazione firmata da PDL, LISTA CIVICA Per Matteucci e Gruppo Misto Popolari Democratici Cristiani

“Nel mese di luglio – si legge nel documento – l’Amministrazione Comunale ed il Sindaco Alessandro Del Dotto in prima persona hanno promosso e finanziato l’evento denominato “Festival Gaber”.A tale scopo venne dichiarato che l’intervento economico spettante al Comune di Camaiore sarebbe stato di euro 80.000,00 ,intervento che sarebbe stato parzialmente recuperato attraverso contributi e sponsor vari.Attualmente risulta dalla stampa ,che cita atti amministrativi ,che la spesa totale affrontata dal Comune ammonterebbe ad oltre euro 140.000,00 e non si ha notizia di contributi ne di sponsor finalizzati a questa manifestazione”.

Con l’interrogazione la minoranza chiede di sapere “il costo complessivo del “Festival Gaber” relativamente agli eventi riguardanti Camaiore; le spese effettive sostenute dal Comune di Camaiore per finanziare,promuovere e realizzare le serate succitate sia dirette che indirette; l’ammontare dei contributi incassati elargiti sia da enti che da privati finalizzati a questa manifestazione, quali capitoli di bilancio sono stati utilizzati,oltre quello a ciò destinato,per effettuare gli impegni di spesa, quali sono le cifre residue rimaste su questi capitoli per far fronte ai rimanenti cinque mesi di amministrazione, se e quante risorse economiche sono state destinate alla Fondazione Gaber per la realizzazione dell’evento nel suo complesso”.

Ma la minoranza insiste. “Vogliamo anche sapere per quale motivo i diritti SIAE di Euro 1.750,00, salvo se altri, sono stati pagati dal Comune quando nella convenzione all’Art. 3 è ben specificato, senza eccezioni, che avrebbero dovuto far carico alla Fondazione Giorgio Gaber,  di conoscere il motivo per cui all’Art. 1) della convenzione è scritto che il “….Comune di Camaiore si IMPEGNA AD OSPITARE una rassegna di teatro comico denominata “COMe In Camaiore”….. mentre all’Art. 2) si legge che “Il Comune di Camaiore tramite la Fondazione Giorgio Gaber ORGANIZZA, GESTISCE E PROMUOVE….e che “….la PROPOSTA progettuale, la DIREZIONE artistica, il COORDINAMENTO degli operatori e la SUPERVISIONE della produzione artistica, la SELEZIONE del cast di livello nazionale…” spetta alla Fondazione e se questo non possa comportare una eventuale solidale responsabilità, derivante dal contratto di appalto di servizio, in capo all’Ente Comune ed in particolare, nell’eventuale caso di riscontrate irregolarità anche ex-post, per l’impiego irregolare di manodopera, oneri contributivi e previdenziali, I.V.A. ed imposte non versate;  che tipo di provvedimenti di controllo e vigilanza, a tutela dell’Ente, siano stati messi in atto per quanto indicato al punto 2) nei confronti della Fondazione Gaber, titolare ed esecutore del progetto, che il Comune non ha né ospitato né gestito ma affidato in toto in appalto alla Fondazione Gaber;  di conoscere il motivo per cui all’Art. 5) della convenzione “….il Comune riconosce alla Fondazione Gaber un contributo di Euro 80.000,00, per l’attività istituzionale…” da erogare “…in un’unica soluzione entro 10gg dalla conclusione della rassegna.” e del perché per tale specifico caso non è stato posto un obbligo di rendicontazione dell’impiego del pubblico contributo e si esista, agli atti del procedimento, un bilancio di previsione di spesa”.

Chiedono infine di “conoscere se nel progetto dell’intero evento erano previste assunzioni di dipendenti e  se nella delibera G.M. 82 del 21 marzo 2013 non era il caso di apporre il visto di Regolarità contabile visto che si approvava il protocollo d’intesa fra Comune e Fondazione Gaber dove è previsto il contributo di 80.000,00 euro a favore della Fondazione stessa”. Per la questione dipendenti infatti la minoranza tira fuori una delle voci che sempre più di frequente rimbalza dentro e fuori il Comune: uno stretto collaboratore dell’amministrazione (o almeno di alcuni amministratori) sarebbe stato assunto, proprio mentre il sindaco stringeva accordi con la Fondazione Gaber,  dalla stessa Fondazione Gaber.

 

(Visitato 118 volte, 1 visite oggi)
TAG:
comeINcamaiore festival gaber

ultimo aggiornamento: 07-09-2013


Le statue di Rabarama esposte nel centro di Lucca, bello spot per l’artigianato di Pietrasanta

Un camion blocca la strada. Fratelli d’Italia: “Colpa delle scelte assurde del sindaco Del Dotto”