VIAREGGIO. “Il Direttore di Confcommercio Provinciale Lucca Rodolfo Pasquini dice che sono stato espulso: in attesa di sapere se prenderò la squalifica per una o due giornate, aspetto il nome del giudice al quale portare le mie ragioni per ottenere giustizia.” Così scrive in una nota Graziano Giannessi di Ascom e del Sindacato Italiano Balneari.

“La confederazione Confcommercio Nazionale è una delle associazioni, come del resto le altre, nelle quali la democrazia è garantita dalla costituzione italiana: con questo presupposto, io non immagino neppure che il giudice, come organo terzo, non voglia ascoltare le mie ragioni.

“Tutto quello che ho fatto nella mia attività sindacale, in tanti anni, si è sempre ispirato ai princìpi della casa madre Confcommercio. Non parliamo poi del Sib, il Sindacato Italiano Balneari, nel quale milito e continuerò a farlo, per contribuire alla salvezza delle nostre trentamila imprese balneari e dei nostri combattenti concessionari.

“Mantengo quindi la calma, la serenità e l’ottimismo, con la fiducia nella mia Confederazione Nazionale Confcommercio.”

(Visitato 68 volte, 1 visite oggi)
TAG:
ascom confcommercio espulsione graziano giannessi sib

ultimo aggiornamento: 08-09-2013


Due nuove case dell’acqua nel Comune di Camaiore

È una toscana la miss Bella d’Italia