FORTE DEI MARMI. “Un colossal Hollywoodiano girato anche a La Capannina di Franceschi” è questa l’importante anticipazione che il manager delle star di Hollywood, Oscar Generale, ha dato sabato sera durante la sua apparizione nel locale più antico al mondo.

Generale, nato a Rivarolo Canavese e residente a Los Angeles, vive ormai da 8 anni negli States e ha lavorato con star del calibro di Julia Roberts, Bruce Willis, John Travolta e Dustin Hoffman. Il suo ritorno in Italia – in compagna della bellissima fidanzata Denny Mendez, ex Miss Italia – è per selezionare le locations in cui ambientare le scene del suo prossimo film “One More Time”, che vedrà protagoniste quattro autentiche icone della storia del cinema: Dustin Hoffman, Al Pacino, Robert De Niro e Jack Nicholson.

Il manager e produttore fornisce qualche importante anticipazione in merito: “Ho  appena finito di girare un film con Nicolas Cage e subito mi sono lanciato verso il nuovo esaltante progetto ambientato interamente in Italia”. “I quattro protagonisti interpreteranno se stessi alle prese con una vacanza di relax e divertimento in giro per la penisola italiana. Le riprese cominceranno il prossimo anno – prosegue – con la regia di Paul Sorvino. Mia intenzione è quella di mettere in scena diverse città italiane, facendo tappa anche a Forte dei Marmi e quindi in Capannina. Vorremmo girare delle scene anche a Venezia, Firenze, Abruzzo e Calabria”.

“Questa è una sfida con me stesso – prosegue Generale – far conoscere al mondo il nostro paese, che di fatto lavora tantissimo col turismo straniero. L’Italia è bella, un paese con tantissime bellezze e  valori”.

Ma in che modo La Capannina di Franceschi farà parte di questo colossal hollywoodiano? “La Capannina probabilmente rappresenterà un luogo in cui i protagonisti trascorreranno una serata in allegria. Il locale del patron Guidi è la location ideale, il locale più antico al mondo in cui regna un’atmosfera unica che si presta benissimo per il quadretto che abbiamo in mente. Sono convinto che il connubio tra cultura, paesaggi italiani, divi di Hollywood e una regia d’autore sia esaltante… il risultato potrebbe essere la candidatura all’Oscar”.

Generale ha un ottimo rapporto con Gherardo Guidi: “E’ un grande imprenditore, che ha fatto della formula tradizione-innovazione la sua fortuna.  La gente viene in Capannina e si diverte ancora: questo è bellissimo. Proporrei al Patron di inserire nella programmazione anche nomi internazionali del calibro di Elton John e Lionel Richie. Sarebbe fantastico”

Il manager delle star ci tiene infine a fare un augurio al suo paese: “E’ necessario ridurre la burocrazia e cominciare a costruire un sistema basato sul talento e la meritocrazia. Ce la possiamo fare… Forza e coraggio”.

(Visitato 235 volte, 1 visite oggi)

Si è spento Gigi Guadagnucci. Le condoglianze di Pietrasanta

Buona cucina e solidarietà. I proventi del libro di ricette di paganelli a tre associazioni benefiche