VERSILIA. Dalla valutazione delle motivazioni di insoddisfazione dei turisti arrivano cattive notizie per l’affidabilità delle proposte di viaggio degli operatori turistici alberghieri: infatti dalle classifiche dei principali disservizi segnalati dai clienti nel corso dell’estate risulta che il 31 per cento delle segnalazioni, infatti, riguarda le sistemazioni alberghiere insoddisfacenti. , seguite dagli inadempimenti contrattuali nei viaggi tutto compreso con il 23 per cento, dalle truffe con il 18 per cento, da smarrimento, ritardata consegna o danneggiamento dei bagagli (17 per cento) e dai problemi con i voli. “Accanto alle problematiche connesse all’annullamento del viaggio (legate alle tensioni in Egitto, che hanno portato all’annullamento di migliaia di partenze e al conseguente ‘caos rimborsi’), continua a salire il numero dei turisti ‘fai da te’, e si registra ancora un incremento delle truffe.

Purtroppo, complice la crisi, sono in tanti ad incappare in offerte apparentemente vantaggiose, ma che poi si rivelano bufale. Immancabili i disservizi con i bagagli, anche se in calo: questo il quadro che emerge dai numerosi reclami giunti agli sportelli dell’Unione Consumatori durante le vacanze estive. Il dato appare preoccupante se si considera che oltre i due terzi di coloro che negli ultimi anni hanno dichiarato “intenzioni di vacanza” ha rivelato di affidarsi alla propria esperienza personale o degli amici nella scelta della destinazione e della struttura nella quale alloggiare.

(Visitato 16 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Alberghi disservizi hotel segnalazioni turismo turisti

ultimo aggiornamento: 17-09-2013


Vandali in azione al cimitero e in centro storico

Cane smarrito. Appello dei proprietari di Tito