CAMAIORE. Dieci giorni di attività, oltre 25 associazioni sportive coinvolte per quasi il doppio di discipline, specialità e passatempi da guardare e provare in prima persona. E poi tornei, esibizioni spettacolari, campionati e premiazioni dei giovani più promettenti del territorio. La Festa della Sport di Camaiore, edizione 2013, va agli archivi con un grande successo di partecipazione e DI pubblico, e porta con sé alcune novità che saranno probabilmente riconfermate in vista del prossimo anno.

In particolare, l’allestimento del ‘Villaggio dello Sport’ allo Stadio Comunale e nel Palazzetto, sabato 21 settembre, ha creato una inedita maratona di esibizioni e un momento importante di confronto per le associazioni che operano nel comune, oltre ad una vetrina per promuovere le attività e invogliare bambini, ragazzi e persone di tutte le età ad interessarsi alle varie discipline sportive.

Allo stadio anche la presenza e il saluto del martellista olimpionico Nicola Vizzoni, da qualche tempo residente proprio a Camaiore: “Una festa che esalta il valore della partecipazione, perché vincere è bello ma si impara soprattutto dal confronto con gli altri, sul campo come nella vita.”

Importante poi, nel contesto della festa, l’attività dell’Associazione Roberto Pardini, che attraverso dimostrazioni pratiche e una lezione teorica per le persone presenti al Villaggio dello sport, ha portato avanti la propria opera di diffusione dell’utilizzo del defibrillatore semiautomatico come strumento per salvare vite in caso di attacchi cardiaci improvvisi. La collaborazione tra Amministrazione di Camaiore e l’associazione sarà ancora più stretta nei prossimi mesi, con progetti condivisi che riguarderanno non soltanto stabilimenti balneari e scuole, ma anche impianti sportivi ed eventi mirati.

“Un grazie di cuore a tutti quelli che hanno dato un contributo all’ottima riuscita dell’evento – dichiara la consigliera delegata allo Sport, Anna Graziani – Grazie alle associazioni, in particolare al Camaiore Calcio che ci ha ospitato allo stadio, così attive e propositive, grazie agli sponsor che ci hanno dato una mano, grazie agli uffici per la sinergia con la quale abbiamo collaborato. E poi alla Pluriservizi, che ha messo a disposizione spazi e persone, ai ragazzi delle scuole e a chi ha partecipato e voluto una nuova festa dello sport. Oggi, ancora più di ieri, siamo felici perchè numerosi sono stati i  messaggi di apprezzamento per questa nuova formula di organizzazione. In vista del prossimo anno stiamo già studiando altri progetti per andare ancora oltre e fare meglio”.

 

(Visitato 27 volte, 1 visite oggi)

Viareggio, a L’Aquila rientra Della Latta. In dubbio capitan Pizza

Calo dei consumi, la Toscana regge meglio rispetto ad altre Regioni