VIAREGGIO. Un debutto amaro, quello di Andrea Casarini con la maglia del Viareggio. La sconfitta contro la Virtus Entella lascia chiaramente l’amaro in bocca, col centrocampista protagonista nell’azione che ha portato al rigore decretato in favore degli ospiti, quello del 2-2. “Sono stato spinto, per questo poi ho toccato il pallone col braccio”, spiega.

Poi, l’analisi del match. Luci sì, ma ancora troppe ombre: “Ci manca ancora un po’ di organizzazione a livello tattico – dice – il mister ci sta spiegando molti movimenti che dobbiamo assimilare”. E sul suo esordio, una moderata soddisfazione: “Nel primo tempo ho dovuto marcare Sarno a uomo, poi nella ripresa ho toccato più palloni. Se ho giocato è perché qualcosa di buono l’ho fatto vedere”.

 

(Visitato 178 volte, 1 visite oggi)
TAG:
andrea casarini calcio esperia viareggio Virtus Entella

ultimo aggiornamento: 02-10-2013


Della Latta, il gol da cineteca è un marchio di fabbrica: “Ci provo spesso, non è casuale”

Miggiano: “Vivi e propositivi nel secondo tempo. Ripartiamo da qui per battere il Gubbio”