LUCCA. Oltre 80km di rete a banda larga che servirà più di mille imprese del territorio della provincia di Lucca e che va ad aggiungersi a quella già presente. Un risultato cui l’amministrazione provinciale è giunta dopo un iter complesso, che ha richiesto anche il rilascio di un’autorizzazione da parte dell’Unione Europea, che indica proprio nella banda larga una priorità per il rafforzamento competitivo delle imprese.

I dettagli dell’intervento saranno presentati domani (mercoledì) 16 ottobre al Polo tecnologico lucchese durante il convegno “La rete a banda larga in fibra ottica per i distretti cartario e lapideo della provincia di Lucca“, nell’ambito del Miac 2013. Se il futuro delle aziende passa dall’innovazione e dall’adeguamento tecnologico un tema di attualità come la rete internet a fibre ottiche non poteva che essere legato a doppio filo col Miac, la fiera dell’industria cartaria che trova proprio a Lucca uno dei suoi centri di produzioni più importanti a livello mondiale. La connessione in fibra ottica (NGN: New Generation Network) costituisce infatti un fattore strategico per favorire la competitività dei sistemi produttivi locali, per i servizi e per applicazioni innovative che aprono a nuovi mercati, condizione di base per favorire la crescita economica e l’aumento dell’occupazione.

Il convegno avrà l’obiettivo di illustrare alle categorie economiche, ai Comuni e alle imprese interessate (non solo dei settori cartario e lapideo) le caratteristiche del progetto e le opportunità che questo tipo di rete offre alle aziende.

Alle 14,30 si apriranno i lavori con i saluti del presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli, seguiranno poi gli interventi del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Arturo Lattanzi, il presidente della camera di Commercio di Lucca Claudio Guerrieri e il dirigente della Regione Toscana (settore infrastrutture e tecnologie per lo sviluppo) Laura Castellani.

Seguirà la presentazione dell’infrastruttura di banda larga realizzata e su questo interverranno l’assessore provinciale allo sviluppo economico Francesco Bambini e il direttore generale della Provincia di Lucca Riccardo Gaddi. Successivamente i rappresentanti di Telecom Italia spa relazioneranno sul tema della banda larga evoluta e sui servizi a supporto delle imprese mentre i dirigenti di Lucense Scpa parleranno dell’attività di Lucense a sostegno della diffusione dei servizi evoluti a banda larga.

I dettagli del progetto. L’intervento che l’amministrazione provinciale ha realizzato grazie ad un finanziamento complessivo di 13 milioni di euro tra il contributo di Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Provincia di Lucca e Telecom, rende disponibili alle aziende un servizio di connettività simmetrica (sia in upload che in download) ad alta e altissima velocità che pone il territorio lucchese tra le aree più avanzate del Paese in termini di accesso alla rete internet.

Il progetto prevede:

– Velocità di accesso alla rete e di banda minima garantita fino a 100Mbps (mega bit al secondo)

– Oltre 80 km di fibra ottica nelle due aree distrettuali, ovvero lapideo e cartario, interessando 12 Comuni – Capannori, Porcari, Altopascio, Villa Basilica, Borgo a Mozzano, Bagni di Lucca, Gallicano, Coreglia, Barga, Castelnuovo, Pietrasanta e Seravezza

– Realizzazione dei punti di terminazione lungo il percorso in posizioni strategiche rispetto alla collocazione delle imprese

– l’adeguamento e le installazioni di apparati necessari nelle centrali Telecom

A chiusura del convegno (dalle 17 alle 19) sono previsti gli incontri tra i rappresentanti di Telecom Italia spa e i dirigenti e i tecnici delle aziende.

 

 

(Visitato 101 volte, 1 visite oggi)
TAG:
aziende banda larga fibra ottica Provincia di Lucca

ultimo aggiornamento: 15-10-2013


Provincia, in vendita le azioni della Salt. L’opposizione: “L’ente ne uscirà impoverito”

Salt, la giunta della Provincia di Lucca decide di cedere lo 0,775% del pacchetto azionario