Provincia, in vendita le azioni della Salt. L'opposizione: "L'ente ne uscirà impoverito" - Provincia di Lucca Versiliatoday.it

Provincia, in vendita le azioni della Salt. L’opposizione: “L’ente ne uscirà impoverito”

LUCCA. Questa mattina a Palazzo Ducale la giunta provinciale ha approvato la delibera con cui si dà il via libera alla vendita delle azioni della Salt: ad annunciarlo è stato l’assessore al bilancio Giorgi durante lo svolgimento della prima Commissione consiliare.

Le opposizioni, in particolare il Pdl per voce del capogruppo David Marcucci e dei Moderati della Lucchesia grazie all’intervento di Gabriele Brunini, hanno manifestato la loro contrarietà. I due capigruppo di opposizione hanno criticato la decisione che, a loro modo di vedere, “impoverisce le possibilità di manovra sulla parte corrente del bilancio e toglie una entrata annuale significativa dal bilancio stesso”.

Anche se si prevede un’entrata straordinaria di circa sette milioni di euro per il 2013 a giudizio delle minoranze, “si sarebbe potuto procedere con soluzioni alternative come la cessione di immobili abbandonati ed infruttiferi per l’ente e, cosa peggiore, in stato di costante degrado”.

Il disappunto dei consiglieri Brunini e Marcucci è conseguente anche al fatto che “la Provincia ha disatteso le reiterate richieste di incontro con i rappresentanti lucchesi nel cda di Salt: sarebbe stata un’occasione per verificare, con i rappresentanti degli enti, vantaggi e svantaggi di una decisione che impoverisce la Provincia e toglie ruoli decisionali nel consiglio d’amministrazione.”

Marcucci e Bruninini hanno altresì annunciato che solleveranno la questione nel prossimo consiglio provinciale.

(Visitato 16 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 15-10-2013 16:45