LUCCA. Sono stati giorni decisamente “caldi” quelli appena trascorsi, per il pilota lucchese Alessio Salati, il quale ha deciso un radicale cambio di programma per la sua stagione 2014.

Salati, in comune accordo con i propri partner, per la prossima annata agonistica ha deciso di partecipare al Trofeo Renault Twingo R2, organizzato direttamente da Renault Italia, da correre appunto con la piccola e competitiva vettura transalpina da 1600 cc.

I calendari delle gare del monomarca francese devono ancora essere decise, ma l’idea è scaturita in quanto la serie è in grado di soddisfare gli intenti sia di natura agonistica del pilota che di immagine chiesta dai propri partner. Sarà da decidere ancora la squadra cui Salati si affiderà ed anche la Scuderia che ne gestirà l’attività, e proprio in questi giorni sono stati avviati importanti contatti al fine di stabilire tutto in un ventaglio temporale breve ed iniziare a lavorare al progetto.

Salati ha deciso quindi di provare subito le sensazioni che potrà trasmettere la Twingo e per questo ha deciso di schierarsi al via della 6^ Ronde di Pomarance, in provincia di Pisa, il 23 e 24 novembre prossimi, gara valida come finale unica del Challenge CSAI Ronde Asfalto. La gara la correrà con al fianco il grossetano Marco Nesti sull’esemplare della Rally Sport Evolution e non è da escludere che l’esperienza sia seguita dalla partecipazione, a dicembre, al Rally Il Ciocchetto.

Il commento del pilota: “Abbiamo vagliato bene, insieme ai miei partner, le varie possibilità, la gare della Raceday su Terra potevano essere un ottimo incentivo per farmi fare esperienza, ma il loro lasso di tempo si chiude a primavera mentre i miei partner hanno chiesto un impegno più allungato nel tempo. La scelta è caduta nel Trofeo Twingo, un palcoscenico competitivo e soprattutto che si corre con una vettura da rally assai performante. Sono stimolato dal salirvi, sulla Twingo, chi ci ha corso me ne ha parlato con entusiasmo”.

(Visitato 26 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alessio salati rally

ultimo aggiornamento: 12-11-2013


Premio Viareggio Sport “Gherardo Gioè”, l’allenatore juventino Antonio Conte tra i papabili

Il Cgc mostra gli attributi a Prato e viene ripagato coi tre punti