VIAREGGIO. “La riorganizzazione della macchina comunale è nel programma politico della coalizione che sostiene il sindaco Betti, addirittura se ne fa cenno nella parte introduttiva del documento, considerando questo un punto importante per far ripartire la città ed è quello che è stato attuato dall’assessore Servetti.” Lo scrivono in una nota Fabiano Frosini, esponente del Partito dei Comunisti Italiani e consigliere d’amministrazione della Viareggio Porto SpA, e Gualtiero Lami, esponente di Rifondazione Comunista e consigliere d’indirizzo della Fondazione Carnevale.

“Per esempio riteniamo fondamentale l’istituzione di un ufficio con il compito di seguire i finanziamenti regionali ed europei ed un ufficio di controllo sulle società partecipate, non ci dimentichiamo che per anni abbiamo perso possibilità di finanziamenti europei e che le società partecipate non avevano un monitoraggio continuo da parte dell’ente .

“Era evidente la necessità di intervenire su questo e si deve riconoscere a questa amministrazione il coraggio di aver ripensato completamente la struttura secondo criteri innovativi. La nuova organizzazione parte dal presupposto della valorizzazione del personale facendo emergere la professionalità di ciascun dipendente. Avranno ottenuto questo risultato? Saranno i cittadini di Viareggio a giudicare nel tempo l’adeguatezza o meno delle novità apportate.

“Non esistono strutture organizzative di ‘sinistra’ o di ‘destra’, esistono strutture organizzative che funzionano o che non funzionano. Pensiamo il Comune come un’azienda che deve produrre servizi alla cittadinanza, i migliori possibili al minor costo possibile e che quindi deve operare con efficacia ed efficienza.

“A questo proposito perché non porsi come obiettivo una certificazione di Sistema di Gestione della Qualità secondo normative ISO 9000? Molti enti in Italia hanno già adottato questo tipo di certificazione per l’ottenimento della quale sono richieste procedure, pratiche operative ed altri strumenti che definiscono chi e che cosa deve fare. In questi sistemi alla fine è prevista una validazione da parte del ‘cliente’, noi cittadini in questo caso, su ciò che è stato fatto e come è stato fatto. Potrebbe essere un ulteriore stimolo per questa amministrazione.”

(Visitato 18 volte, 1 visite oggi)

Consultazioni per il nuovo segretario Pd, in Versilia vince Matteo Renzi

“Gamc verso la chiusura, Pieraccini si sta arrendendo a un Comune inadempiente”