Gli studenti del Chini faccia a faccia con i testimoni diretti delle atrocità del nazismo

CAMAIORE. Oltre 120 pagine di ricostruzioni storiche, testimonianze, fotografie toccanti e racconti degli studenti in visita ai campi di concentramento: “Il futuro ha il cuore della memoria” è la pubblicazione del Comune di Camaiore dedicata al tema dell’Olocausto e ai fatti che sconvolsero in quel periodo anche la Versilia. Un libro che ribadisce, specialmente alle giovani generazioni, l’importanza di ricordare gli insegnamenti che gli orrori della seconda guerra mondiale hanno lasciato dietro di loro. Un’iziativa di particolare importanza che ha ricevuto i complimenti del Ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza, che ha voluto firmare la prefazione del volume.

Nella sede del Liceo Galileo Chini, davanti a centinaia di studenti, si è tenuta la presentazione a cura del Presidente del Consiglio Comunale Massimo Ceragioli e del giornalista quirinalista Nicola Graziani, accanto al dirigente scolastico Ruggiero Dipace. Presenti, oltre al vicesindaco Marcello Pierucci, anche autorità civili e militari. Gli studenti del liceo hanno raccontato della loro visita ai campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau, un viaggio fortemente voluto dal Comune libro003 ceragioli massimoassieme a tutta la serie di iniziative nate attorno alla celebrazione del Giorno della Memoria, che hanno visto a Camaiore incontri con testimoni diretti delle atrocità di guerra come Mauro Betti e Piero Terracina. Nel libro, attraverso una serie di articoli, si racconta la storia di ciò che è avvenuto sul territorio di Camaiore: dalle leggi razziali, alle stragi e deportazioni, dall’avvento del fascismo alla liberazione, con le parole scritte dagli studiosi Luca Santini e Andrea Roncoli. Si trovano poi alcuni importanti documenti e testimonianze dirette sulle vite dei deportati e dei sopravvissuti camaioresi alle barbarie del nazifascismo.

Aggiornato il: 16-12-2013 22:30