LUCCA. Difesa del territorio, viabilità e sicurezza stradale, cura della comunità (politiche sociali, edilizia scolastica, formazione), protezione civile, urbanistica, infrastrutture, ambiente e qualità della vita, progetti europei, amministrazione efficiente: sono davvero tantissimi i campi in cui la Provincia di Lucca è stata impegnata nel 2013 e per i quali ha progetti per l’anno appena iniziato.

Il piano delle opere per il 2014 è stato presentato lo scorso 4 gennaio a Palazzo Ducale dal presidente della Provincia Stefano Baccelli insieme agli assessori della Giunta, al Direttore generale Riccardo Gaddi, al Segretario generale Paola Maria La Franca e i dirigenti Paolo Benedetti e Francesca Lazzari.

«Si capisce dai fatti e dalle attività già programmate per l’anno nuovo – ha affermato il presidente Baccelli – che si tratta di un’amministrazione assolutamente operativa, a regime al cento per cento, pronta a svolgere il proprio mandato amministrativo. Questo nonostante i tagli dei trasferimenti e le difficoltà economiche, questa sorta di corsa a ostacoli normativa e finanziaria legata al Patto di stabilità».

«Certamente non facciamo finta di non vedere la riforma costituzionale che è in corso e che prevede l’abolizione delle province – ha continuato Baccelli, prima di illustrare il piano delle opere per il 2014-. Anzi, a questo proposito nei giorni scorsi ho scritto ai Comuni del territorio per iniziare un percorso di accompagnamento della riassegnazione delle competenze provinciali agli altri enti locali nell’ottica di elaborare una visione integrata del territorio. Fa parte delle nostre responsabilità, quindi, iniziare a lavorare insieme ai Comuni per non perdere le professionalità acquisite negli anni dalla Provincia e, soprattutto, per non danneggiare i cittadini e la collettività».

Cura del territorio (difesa del suolo, protezione civile)

Fiume Serchio (lavori in corso di ultimazione)

  • Adeguamento idraulico dell’argine destro del fiume Serchio nel tratto compreso tra la nuova immissione del torrente Freddanella fino alla immissione del torrente Cerchia e raddoppio dell’idrovora dell’impianto della Freddanella. Importo dei lavori 3.800.000 euro. I lavori ad oggi sono eseguiti all’incirca al 50%, si prevede di chiudere il cantiere ad aprile 2014.
  • Adeguamento idraulico dell’argine sinistro del fiume Serchio nel tratto tra ponte S. Pietro e la Colonia Solare. Importo un 1 milione di euro. Lavori quasi ultimati; ultimazione prevista nel febbraio 2014.
  • Realizzazione di una nuova scogliera a protezione della sponda in vari tratti del fiume Serchio nei comuni di Barga, Gallicano e Borgo a Mozzano (importo lavori 510 mila euro). Lavori eseguiti al 60%, da ultimare entro febbraio 2014.

fiume torrente camaiore pienaTorrente Camaiore (lavori in corso di ultimazione)

  • Adeguamento alla portata duecentennale delle opere idrauliche del fiume Camaiore nel tratto tra il ponte di dell’Autostrada A12 ed la passerella del Riccetto (I lotto di lavori). Importo 2 milioni 600mile euro. Termine lavori febbraio 2014.
  • Adeguamento alla portata duecentennale delle opere idrauliche del fiume Camaiore nel tratto dalla passerella del Riccetto per circa 800 metri a monte sia in destra che in sinistra idraulica. Importo 2 milioni e 600mila euro. Lavori da appaltare entro marzo 2014.

Canale Soccorso  (lavori in corso di ultimazione) – Adeguamento idraulico del canale Soccorso, nell’Area nuovo Ospedale Lucca. Importo 835mila euro. Termine lavori previsto entro il gennaio 2014.

Gora di Stiava (lavori in corso di ultimazione) – Lavori di adeguamento delle arginature dalla fine dell’intervento già realizzato fino al ponte del Brentino. Importo 690mila euro. Gli espropri sono completati e l’appalto è previsto entro il maggio 2014.

  • Lavori di regimazione idraulica nella fraz. di Piano di Conca (III lotto) a servizio della Cassa di Espansione da realizzare da parte del Comune di Massarosa. Importo 535mila euro. Sono in corso gli espropri da parte del Comune di Massarosa. La data dell’appalto credibilmente sarà a fine 2014

Rio Castruccio (lavori in corso di ultimazione). Manutenzione straordinaria e adeguamento dell’argine sia in destra che in sinistra idraulica (importo 300mila euro). Ultimazione dei lavori prevista entro gennaio 2014.

Tre fiumi (in corso) Con questo intervento si conclude di fatto l’opera di ricostruzione legata all’alluvione del 1996 dell’alta Versilia.

In novembre sono iniziati i lavori per la messa in sicurezza idraulica di un tratto della la Sp 13 ‘Di Valdarni’, in località ‘Tre Fiumi’. Per un tratto di circa 300 metri, la strada verrà rialzata e posta a una quota di sicurezza idraulica. I lavori comprendono la realizzazione di un nuovo ponte sul torrente Turrite che sarà costruito in affiancamento a quello esistente, in modo da poter mantenere aperta l’attuale viabilità fino al termine delle opere. Il costo complessivo ammonta a 2,1 milioni di euro, di cui 420mila provengono sono fondi provinciali, mentre un milione 680mila euro sono stati finanziati dalla Regione Toscana, attraverso i fondi POR 2007/2013. I lavori saranno terminati intorno alla fine di giugno 2014.

Rifacimento Ponte di Sasso sul torrente Camaiore e riorganizzazione intersezione tra la SP 1 e la SR 439. Il progetto preliminare è stato fatto dalla provincia successivamente è subentrata SALT sia per la progettazione che per la realizzazione delle opere. E’ in corso di completamento il progetto esecutivo.

Nuovo Ponte sul Serchio – è  in corso di svolgimento il concorso per la definizione del progetto preliminare del nuovo ponte che sarà realizzato a monte dell’attuale ponte di Monte S. Quirico e dovrà collegare la SP 1 Francigena, poco prima del ponte sul Torrente Freddana e la SS 12 del Brennero.

La procedura concorsuale è stata finanziata per 100mila della Fondazione C.R.L. mentre l’opera ha ottenuto un contributo di 15milioni dalla Regione Toscana per gli anni 2014-2015. Una volta individuato il miglior progetto sarà affidato l’incarico e entro il 2014 sarà realizzata la gara.

Sicurezza del territorio, la App della Provincia. Ridurre il rischio e il danno, proteggere i cittadini. L’amministrazione provinciale di Lucca coglie le opportunità offerte dalle nuove tecnologie nel campo della comunicazione e affianca agli interventi strutturali di difesa del suolo, una App per smartphone e tablet.

Insieme ai consueti strumenti di comunicazione, la app fornisce al cittadino informazioni generali sulle tipologie di rischio ma anche quelle più specifiche sul proprio territorio e sui soggetti che fanno parte del sistema di protezione civile (Provincia di Lucca, Comuni, Centri Intercomunali).

I vari tecnici e operatori che si trovano sul territorio possono, inoltre, segnalare eventi in corso, funzione che potrà essere utilizzata anche dal cittadino attraverso la condivisione con la Sala Operativa della Protezione civile, dopo il vaglio e il controllo dei tecnici. Le notizie fornite dalla App saranno pubblicate contemporaneamente anche sul nuovo sito della Protezione Civile, una piattaforma con una rinnovata home page. Il rilascio è previsto per la metà di gennaio.

Sistema di telecontrollo per cateratte, chiuse e idrovore. Nel 2013 è stato dato il via ad un innovativo strumento di telecontrollo e monitoraggio del sistema di difesa idraulica del territorio (cateratte, chiuse e idrovore dislocate sul territorio) che accresce la capacità di interpretazione degli eventi grazie all’utilizzo di strumenti innovativi nella previsione e che nel controllo delle apparecchiature. Oltre al controllo diretto e manuale “in loco”, grazie al sistema, è possibile sorvegliare e manovrare a distanza le idrovore, cateratte e altri macchinari.

Infrastrutture, trasporti

 Scalo merci della Piana. Il nuovo scalo merci della Piana rappresenta, senza dubbio, una delle più importanti opere realizzate in provincia di Lucca degli ultimi trent’anni, non solo per l’entità dell’investimento complessivo, oltre 38 milioni di euro, ma soprattutto perché consentirà il trasferimento da gomma a rotaia dei prodotti delle numerose aziende della Piana, in particolare quelle del distretto cartario. L’intervento è stato recentemente ultimato da RFI.

S.P. 74 DEL FRIZZONE (opera realizzata nel 2013) – Lavori di adeguamento della S.P. 74 “del Frizzone” per il collegamento allo scalo merci di Porcari ed al casello autostradale dell’autostrada A11 nel Comune di Capannori. Apertura la transito 05.08.13, costo complessivo € 1.392.000. L’intervento finanziato con fondi Amm. Provinciale, ha riguardato la realizzazione di una nuova tratta viaria e di una nuova intersezione a rotatoria necessarie a migliorare l’accessibilità al nuovo scalo merci ferroviario. È in corso la realizzazione dell’impianto di illuminazione della rotatoria la cui ultimazione è prevista per il febbraio 2014. Costo complessivo € 48.000.

Completati questi interventi infrastrutturali, in vista del prossimo trasferimento dalla sede di Lucca, Provincia, RFI, Comuni e aziende stanno lavorando alla definizione delle modalità gestionali. Si ipotizzano, inoltre, altri lavori per la realizzazione di coperture fisse e mobili, di locali per uffici e di un magazzino.

Trasporto pubblico locale. La Provincia ha trasmesso alla Regione la proposta progettuale condivisa con i Comuni:

1)    una rete fortemente strutturata che riguarda 4 milioni 900mila chilometri da inserire nella gara unica regionale;

2)    una rete debole strutturata che riguarda 1 milione 300mila chilometri

3)    una rete di servizi a chiamata.

L’obiettivo è garantire livelli di servizio e costi analoghi agli altri territori della Regione. Per quanto concerne la ‘rete debole’, che risulta essere a prevalente uso locale e scolastico, sarà esperita una gara a livello locale, con l’amministrazione provinciale come soggetto responsabile delle procedure di gara e l’affidamento del servizio. A settembre 2014 sarà bandita una gara regionale e il nuovo sistema sarà attivo nel 2016. In quella data si terrà la gara provinciale per le utenze deboli.

Viabilità, sicurezza stradale

 Assi viari – Dopo la recente presentazione pubblica di Anas del progetto degli assi viari del sistema tangenziale di Lucca, che comprende i collegamenti tra Ponte a Moriano e i caselli dell’A11 Frizzone e Lucca Est, la Provincia sta sviluppando il procedimento per la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA).

Il Sistema Tangenziale di Lucca, per il quale la Regione si è impegnata per un totale di 100milioni di euro, interessa una rete stradale di circa 30 km e prevede l’adeguamento di viabilità esistenti e la realizzazione di nuovi tratti di strada a due corsie.

S.S. 12 “dell’Abetone e del Brennero” (in corso). Collegamento tra il II ed il III lotto della variante di Ponte a Moriano. Opere di completamento. Inizio lavori 5 novembre 2013, fine lavori prevista marzo 2014, costo complessivo € 230.000. L’intervento prevede l’illuminazione delle intersezioni e del ponte tra la SS 12 e la SP 2 in loc. Rivangaio mediante fari a LED ed il rifacimento, già completato, dei nuovi tappeti di usura sul ponte e sulle rampe di accesso.

SP 35 “di Villa Basilica” (da iniziare) – Lavori di ampliamento della sede stradale in loc. Ponte dei Sagrati nel Comune di Villa Basilica. Costo complessivo € 200.000 lavori già affidati poi sospesi per problemi demolizione ex-edificio industriale. I lavori saranno avviati entro marzo 2014 e completati nel corso dell’anno.

SR 435 Lucchese (via Pesciatina) – Realizzazione della rotatoria in corrispondenza dell’intersezione con via del Casalino e sistemazione di due rotatorie in loc. Papao. Importo 610.000. Progetto esecutivo inviato in Regione Toscana, in attesa parere.

Lavori in progettazione:

S.P. n° 29 “di Marlia” – Progetto preliminare per l’adeguamento e messa in sicurezza della viabilità provinciale e modifica della circolazione all’interno dell’abitato di “Marlia” in comune di Capannori (Bando Regionale P.N.S.S. anno 2013). Costo complessivo € 600.000 di cui € 150.000 a carico Regione Toscana, € 250.000 a carico Comune di Capannori, € 200.000 a carico Provincia di Lucca. Le necessarie variazioni urbanistiche nonché il completamento della progettazione sarà svolto nell’anno 2014 ed i lavori dovranno essere avviati entro 30.05.2015.

220px-Ossario_sant_anna_di_stazzemaParco della pace – Stazzema. Miglioramento del collegamento viario al Parco della Pace di S. Anna di Stazzema. Il progetto preliminare prevede la messa in sicurezza della viabilità comunale di collegamento al parco che insiste nei comuni di Camaiore e Stazzema, ha un costo complessivo € 1.500.000 e sarà finanziato dalla Regione Toscana, una volta siglato accordo di programma tra Regione Toscana, Comuni interessati e Provincia. Nell’anno 2014 sarà completata la progettazione in accordo con i Comuni.

Interventi sul territorio di cui la Provincia non è Ente Attuatore:

  • Variante alla SR 439 in loc. Pian del Quercione in Comune di Massarosa. Anche in questo caso SALT ha curando la redazione del progetto preliminare che prevede una spesa di 17milioni di euro. Ci sono stati alcuni incontri sia in regione che al Ministero per trovare la copertura economica che al momento è mancante.

Asfaltature e manutenzione

Lavori completati:

Asfaltature sul tracciato del mondiale del ciclismo 2013

Lavori nei comuni di Capannori, Porcari, Montecarlo per un importo di 1.700.000 euro circa.

Per i lavori nel comune di Lucca la Provincia ha svolto funzione di stazione appaltante. L’importo era di 301.000 euro.

SR 435 Lucchese (via Pesciatina). Piano di risanamento acustico in località Lunata ed in loc. Zone dove è stato steso un asfalto speciale fonoassorbente per diminuire l’impatto acustico nei centri abitati. La Provincia di Lucca è capofila di più province toscane nello sperimentare questi asfalti speciali nel cosiddetto “progetto Leopoldo” in collaborazione con l’UNIPI.

Lavori in corso di ultimazione:

  • Manutenzione straordinaria dei piani viari della viabilità provinciale montana (importo 200.000 euro)
  • Manutenzione Straordinaria piani viari viabilità provinciale pedemontana (importo 170.000 euro)
  • Manutenzione Straordinaria piani viari viabilità provinciale di pianura (importo 130.000 euro)

Lavori da appaltare nel 2014

  • Manutenzione straordinaria piani viari viabilità Provinciale di Pianura (Lucca – Capannori – Massarosa). Importo 130.000
  • Manutenzione piani viari della S.P. 1 Francigena, 24 di S’Alessio e 25 del Morianese (importo 120.000)
  • Manutenzione viabilità provinciale Pedemontana (Serravezza – Stazzema). Importo 130.000
  • Manutenzione viabilità provinciale Montana. Importo 140.000
  • Realizzazione di asfalto fonoassorbente nei comuni di Fornaci di Barga, Ponte all’Ania, Ghivizzano e Piano di Coreglia. Importo 780.000

Potatura piante su strade provinciali – Per l’inverno 2013/2014 la Provincia ha stanziato circa 150 mila euro per interventi di potatura su alcune strade provinciali nei comuni di Pieve Fosciana, Lucca e Camaiore.

Quello delle potature è un lavoro complesso, che interessa circa 6000 piante, alcune delle quali tutelate perchè monumentali. Dopo un accurato lavoro di mappatura, teso a individuare le priorità, la Provincia ha iniziato il lavoro nelle settimane scorse.

Attività della Polizia Provinciale – L’attività della Polizia Provinciale, per il 2014, sarà incentrata sul problema della sicurezza stradale, con quotidiana presenza sul territorio di pattuglie impegnate prevalentemente nel controllo delle norme di comportamento del codice della strada.

L’attività sarà finalizzata soprattutto al contrasto di quelle violazioni che comportano un rischio per gli stessi conducenti dei veicoli oltre che per gli altri utenti della strada, quali:

  • uso dei sistemi di ritenuta;
  • uso del cellulare alla guida;
  • abuso di alcol nei conducenti di veicoli;
  • eccesso di velocità;
  • uso del casco protettivo nella guida di ciclomotori e motocicli;

Particolare attenzione verrà posta inoltre alla verifica delle revisioni periodiche dei veicoli, alla copertura assicurativa, ed al contrasto della guida con documenti falsi o contraffatti.

A tal fine si sta valutando la possibilità, compatibilmente con gli altri compiti istituzionali, di incrementare le ore di presenza sul territorio di pattuglie, anche in orari serali/notturni.

Sicurezza stradale e sperimentazione guardrail. La Provincia, nell’ambito del suo impegno per la sicurezza sulle strade, ha richiesto le autorizzazioni necessarie per accedere ad una sperimentazione che riguarda nuovi tipi di guardrail, meno pericolosi all’impatto per i motociclisti. Queste barriere infatti non sono pensate per assorbire l’urto del corpo di un motociclista ma solo per impedire che le auto escano di strada, e troppo spesso proprio le lamiere del guardrail si trasformano in un pericolo per la vita dei centauri.

Edilizia scolastica

Bando Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca – Sono 22 le scuole superiori del territorio provinciale di competenza della Provincia che saranno oggetto di interventi grazie al consistente contributo di 9 milioni e 300mila euro messo a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca attraverso il bando per l’edilizia scolastica. Il contributo della Fondazione sarà erogato su tre annualità ad iniziare già dal 2013. A questo va ad aggiungersi un cofinanziamento di 2 milioni e 300mila euro che la Provincia ha stanziato grazie a risorse proprie e ad altre intercettate su bandi regionali e ministeriali.

I lavori riguardano edifici scolastici e strutture sportive ad essi connesse, alcuni di proprietà della Provincia e altri di proprietà dei Comuni e ceduti in uso alla Provincia, che presentano criticità e necessitano di interventi di manutenzione, messa in sicurezza, adeguamento funzionale e energetico. Sono previsti interventi di riqualificazione energetica, di ammodernamento e messa a norma degli impianti sportivi (palestre, campi sportivi, piscine), installazione di rampe e ascensori per disabili e messa a norma degli impianti secondo le norme antincendio.

 Sono in fase di esecuzione i lavori per:

  • Istituto d’Arte Passaglia di Lucca, sede in Via del Cantiere: sono in fase di ultimazione il rifacimento della copertura e rifacimento degli intonaci esterni (€ 330.000);
  • ITC Benedetti di Porcari : è stato avviato il primo stralcio per i lavori di messa in sicurezza e adeguamento antincendio della scuola (€ 230.000)
  • Liceo Scientifico Majorana di Capannori: sono stati avviati i lavori di rifacimento della copertura dell’edificio principale (€ 170.000)
  • ITI Galilei Viareggio: sono stati realizzati vari lotti di intervento per rifacimento delle coperture degli edifici e per la messa in sicurezza dei soffitti interessati dal problema dello sfondellamento (€ 370.000)
  • Istituto Civitali-Paladini di Lucca: è stata realizzata la nuova centrale termica della scuola con adeguamento degli apparecchi di riscaldamento
  • Liceo Scientifico Galilei di Castelnuovo: sono in corso i lavori di rifacimento della copertura e dei lucernai

Sono stati approvati e sono avviate le procedure per le gare di appalto dei seguenti i lavori:

  • Campedelli-Galilei di Castelnuovo – Palestra: intervento di regimazione delle acque e allacciamento alla fognatura, marciapiedi (€ 255.000)
  • Don Lazzeri a Pietrasanta – sede di S.Agostino: intervento di rifacimento dei controsoffitti (€ 180.000)
  • Liceo Scientifico Barsanti e Matteucci di Viareggio: intervento di rifacimento e messa in sicurezza delle gronde e intonaci esterni (€ 330.000)

Sono stati approvati i progetti definitivi e i lavori dovranno sere avviati a primavera per:

  • Liceo Scientifico Vallisneri di Lucca: rifacimento del corridoio di collegamento (€ 365.000)
  • ITC Carrara di Lucca: miglioramento sismico e miglioramento dell’efficienza energetica ( € 2.200.000)
  • ITI Fermi di Lucca: miglioramento sismico e rifacimento coperture  (€ 565.000)

scuola "piaggia"Sono in avanzata fase di progettazione e i lavori saranno avviati a breve (primavera-estate):

  • Istituto Artiglio di Viareggio: intervento di rifacimento degli infissi (€ 340.000)
  • Benedetti di Porcari: rifacimento delle coperture € 370.000
  • Istituto Stagi di Pietrasanta – Palestra: adeguamento della palestra- staccio coperture (€ 100.000)
  • ISI Barga: miglioramento sismico padiglione C (€ 1.140.000)
  • Istituto Marconi a Seravezza: interventi di riqualificazione (€ 295.000)
  • ITC Piaggia di Viareggio: miglioramento sismico e energetico (€ 920.000)
  • Istituto “Paladini” e “Civitali” (via S. Nicolao): nuova copertura (€ 880 mila)

Abbattimento barriere architettoniche

  • La Giunta provinciale del 31.12.2013 ha finanziato con risorse proprie anche l’intervento di abbattimento delle barriere architettoniche a ITI Galilei Viareggio mediante la realizzazione di un ascensore.
  • ITC Piaggia Viareggio: installazione di un ascensore (€ 33.000)

Imbiancatura scuole – La Provincia ha stanziato circa 370 mila euro sui propri fondi di bilancio per interventi di riqualificazione e decoro delle aule e degli spazi a comune di edifici scolastici, partendo da quelli che presentano le maggiori criticità. Il progetto di riqualificazione è in corso e sarà approvato dalla Giunta entro la fine del mese di gennaio 2014.

Impianti sportivi. – È stato approvato il progetto inerente la piscina dell’ITI Fermi con un contributo regionale di € 85.000 che la Giunta ha approvato di cofinanziare con ulteriori 85.000. E’ previsto inoltre un intervento per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Fondi MIUR – Sono due gli istituti superiori del territorio per i quali la Provincia di Lucca ha chiesto finanziamenti specifici partecipando al bando del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca. Si tratta dell’istituto tecnico “Benedetti” di Porcari e del “Piaggia” di Viareggio.

– Benedetti di Porcari – Palestra : messa in sicurezza e agibilità per pubblico spettacolo (ulteriori € 300.000)

– ITC Piaggia di Viareggio: messa in sicurezza e agibilità  (ulteriori € 300.000)

bando barriere architettoniche (50% finaziamento Regione e 50% finanziamento Provincia e/o FCRL); lavori da avviare nella primavera-estate.

Nel corso dell’ultima Giunta è stato deliberato, inoltre, l’utilizzo di un avanzo di bilancio di 104mila euro per la manutenzione delle scuole.

Formazione e lavoro

Nel 2013  la Provincia si è impegnata in particolar modo in progetti rivolti a persone che sono uscite dal mondo del lavoro o che non hanno ancora avuto l’opportunità di trovare un’occupazione.

Ad esempio, grazie al progetto formativo ‘Attivamente’, 48 persone hanno trovato un’occupazione, al termine di un percorso durato 18 mesi.

La Provincia ha inoltre promosso 27 corsi di formazione professionale gratuito, finanziandoli con circa un milione e mezzo di euro, provenienti dal Fondo sociale europeo e volti a formare professionalità in ambiti che vanno dal marketing alle strategie commerciali; dalle competenze negli impianti termo-idraulici alla conduzione dei vigneti e delle cantine; dalla manutenzione, installazione e configurazione delle reti informatiche al montaggio e manutenzione dei macchinari per la carta. Altri corsi, inoltre, sono stati finalizzati all’acquisizione e aggiornamento delle competenze in beni culturali, apicoltura, lingua dei segni, artigianato artistico e utilizzo dei prodotti fitosanitari, addetti alla cucina, modellisti, parrucchieri, estetisti, panificatori e pasticceri.

Oltre un milione e 300mila euro sono stati destinati dalla Provincia alle agenzie formative, al fine di formare professionalità nel settore dell’estetica; responsabile marketing; tecnico del sistema amministrativo.

Per quanto riguarda i corsi rivolti alle aziende, l’amministrazione provinciale ha finanziato con 206mila euro, provenienti dal Fondo sociale europeo, 10 percorsi che hanno formato figure professionali nei settori dell’impiantistica energetica, gestione delle risorse umane, taglio, cucito, telaio e arte.

Durante il 2013, è stato realizzato anche un corso per assistente familiare, che ha riscosso notevole successo, tanto che la qualifica – che risponde ai bisogni maggiormente sentiti tra le famiglie che hanno al loro interno anziani o disabili – è stata conseguita da 130 persone.

Dalla Provincia non solo formazione nei confronti di chi è uscito dal mondo del lavoro, ma anche per chi vi si affaccia per la prima volta: circa 700 studenti delle classi quarte e quinte delle superiori in Valle del Serchio hanno seguito delle lezioni di orientamento e formazione, in modo da poter scegliere in maniera consapevole l’ambito nel quale proseguire il percorso formativo o l’ambito lavorativo da affrontare successivamente al termine degli studi.

Come ogni anno, è stata stilata la graduatoria dei buoni individuali (voucher), destinati a lavoratori (anche atipici) di imprese private, assoggettate al contributo integrativo versato all’Inps. In tutto sono stati assegnati 209 voucher per un valore complessivo di circa 300mila euro, mentre ulteriori 240mila euro sono stati destinati ai corsi di istruzione tecnica superiore, destinati agli adulti che, a suo tempo, non avevano completato o effettuato il percorso di studio.

La formazione professionale ha guardato anche al mondo degli emarginati e, in particolare, è stato varato un progetto che ha coinvolti alcuni detenuti del carcere San Giorgio di Lucca, al fine di favorirne il reintegro nella società.

Considerando che la crisi non ha ancora cessato di far sentire i suoi effetti, la Provincia, per il 2014 intende sfruttare sempre più le opportunità di formazione per i lavoratori che provengono dai fondi europei, in modo da poter offrire a lavoratori e persone uscite dal mercato del lavoro un’opportunità per migliorare la loro occupabilità.

Campagna di comunicazione su lavoro e centri per l’impiego. Nel 2013 la Provincia ha avviato la seconda fase di una importante campagna di comunicazione avviata nel 2011/2012 progettando e realizzando azioni e strumenti incentrati sulle nuove esigenze, introducendo nuovi canali di comunicazione soprattutto basati sul web e sulle dinamiche social.

Da una parte ci sono gli strumenti dedicati alle persone, dall’altra quelli dedicati alle imprese che costituiscono di fatto una “campagna nella campagna” e che sono nati in collaborazione con le Associazioni delle categorie economiche del territorio: Assoindustria, CNA, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti.

Accordo per cassintegrati con il Monte dei Paschi. La Provincia di Lucca e Banca Monte dei Paschi di Siena hanno siglato un accordo in aiuto dei cassintegrati delle aziende in crisi del territorio provinciale, in particolare delle piccole imprese con meno di 15 dipendenti. Grazie alla convenzione siglata, che si aggiunge a quella già in corso con la Cassa di Risparmio di Lucca, i lavoratori potranno ottenere anticipatamente dalla banca quello che a loro spetta (Cig straordinaria o in deroga) da parte dell’Inps. Questo garantisce la continuità retributiva ai dipendenti in CIGS nel periodo che intercorre tra la concessione della Cassa Integrazione e quello dell’effettiva erogazione dei fondi da parte dell’Inps.

Politiche sociali

Questi i punti principali su cui si è concentrata e si concentra per il 2014 l’azione dell’assessorato alle Politiche sociali.

Violenza di genere –  La Provincia di Lucca insieme a istituzioni, scuole, associazioni e altri soggetti, da anni promuove iniziative di sensibilizzazione per cittadinanza e di educazione nelle scuole di ogni ordine e grado per contrastare la violenza di genere, anche grazie al progetto “Educare alle differenze”.

Coworking – L’amministrazione di Palazzo Ducale è stata tra i primi enti pubblici in Italia e anche in Europa a lanciare un’iniziativa di coworking, grazie alle risorse della Regione Toscana sulla legge n. 16 (il provvedimento sulla cittadinanza di genere), mettendo a disposizione 18 mila euro per finanziare tre progetti operativi di lavoro condiviso.

Valorizzazione dei talenti al femminile con la promozione di  manifestazioni dedicate alle donne, come ad esempio Lucca Jazz Donna.

Politiche giovanili – Con il bando “Uno spazio per le idee”, promosso dalla Provincia di Lucca insieme con la Fondazione Banca del Monte e la Regione Toscana, si mettono a disposizione finanziamenti specifici per “premiare” i migliori progetti e favorire le opportunità di crescita dei giovani del territorio che, in questo caso, sono nel doppio ruolo di promotori e destinatari dei progetti.

Progetto SPRAR (accoglienza richiedenti asilo e rifugiati) – Il progetto di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati vede la Provincia di Lucca come ente capofila dal 2008 in parternariato con altri enti locali del territorio e l’Azienda Usl n. 2 di Lucca. Ad oggi il progetto ha permesso la presa in carico – sul territorio della provincia di Lucca – di 97 persone che hanno avuto la possibilità di vedere salvaguardati i loro diritti e di venire accolti nelle comunità locali con uno percorso di integrazione e con specifiche iniziative di accoglienza e tutela.

La novità del 2014 è il coinvolgimento della Versilia, con i comuni di Viareggio e Pietrasanta.

 

Ambiente e qualità della vita

 Sibolla. Nel giugno 2013 è stato inaugurato il nuovo centro visite nell’area naturalistica del Sibolla, localizzato nella conca compresa tra i colli di Montecarlo e le colline delle Cerbaie, tra i paduli di Fucecchio e del Bientina. I lavori effettuati hanno privilegiato l’aspetto della valorizzazione e della fruizione controllata della riserva naturale attraverso la creazione di specifici percorsi per i visitatori, lo spostamento dell’accesso in un’area di minor pregio ambientale in modo da ridurre il disturbo sulle aree più delicate della riserva. L’investimento per le opere è stato di 600mila euro di cui 450 mila provenienti da un finanziamento regionale su fondi POR-CREO e i restanti 150mila messi a disposizione dalla Provincia di Lucca e dall’amministrazione comunale di Altopascio.

Sono stati realizzati il Centro visita, il parcheggio e un percorso di visita mentre sono in corso di ultimazione il giardino didattico e l’impianto di fitodepurazione delle acque reflue a servizio della zona (domestiche, agricole e talvolta industriali). Sarà inoltre realizzato un capanno come osservatorio dell’avifauna (finanziamento già disponibile).

Il Servizio Ambiente della Provincia proseguirà, nell’anno appena avviato, su tre grandi temi cui si è dedicata nei mesi passati, raggiungendo importanti obiettivi.

Forti dei risultati del 2012 (ultimi dati disponibili) che vedevano la Provincia di Lucca prima in Toscana per la raccolta differenziata, nel 2013, il servizio è stato avviato anche nei Comuni di Villa Collemandina, Piazza al Serchio e Minucciano. Risultati importantissimi sono stati raggiunti a Barga e a Pescaglia, dove si è arrivati a quota 80% di differenziata, da un iniziale 28%. L’obiettivo è quello di estendere la raccolta differenziata a tutti i comuni della Provincia di Lucca e di migliorare il servizio in quelli dove è già avviata.

L’8 gennaio, su richiesta della Provincia, si terrà una riunione per definire il Piano Interprovinciale dei Rifiuti, per adeguarlo al Piano Regionale di recente approvazione.

Si proseguirà poi il lavoro portato avanti nell’anno appena concluso con le scuole e i giovani in merito all’educazione ambientale, specialmente a riguardo dei temi sui cambiamenti climatici, di cui si terrà un evento a Palazzo Ducale il 14 gennaio, alla presenza del climatologo Maracchi, iniziativa che sarà replicata a Castelnuovo a febbraio.

Sviluppo, urbanistica

 Polo Teconologico della Nautica da Diporto, siamo in attesa della conclusione dell’Istruttoria avviata dalla Regione Toscana e del relativo decreto di ammissione del Progetto. E’stato definito un Protocollo per trasferire la realizzazione del progetto alla Ccia di Lucca.

E’ in corso di definizione il progetto per la realizzazione di un nuovo edificio da destinare all’ampliamento del Polo Tecnologico Lucchese e delle relative opere di urbanizzazione nuovo edifico. Il completamento della progettazione e l’appalto delle opere dovrà avvenire nell’anno 2014.

Ad inizio anno sarà avviato con tutti i soggetti interessati, Comuni, Centri di Competenza, Centri Servizi alle imprese,  il confronto per aggiornare Documento di Orientamento Strategico sull’innovazione definito 3 anni fa.

Urbanistica. Nonostante le vicissitudini collegate al processo di riordino delle Province, si è proceduta l’attività di redazione del nuovo PTC, completando l’estensione del quadro conoscitivo relativamente alle aree rurali e in generale del territorio inedificato e si sta predisponendo la Bozza della normativa di Piano.

Nelle scorse settimane è stata presentata ai comuni la ricerca universitaria relativa al Consumo del Suolo. Da gennaio si proseguirà nel confronto con i comuni per arrivare arrivare all’adozione del nuovo PTC. Nelle prossime settimane sarà inoltre presentato il piano per le piste ciclabili in base con il quale affrontare il confronto con la Regione per i nuovi finanziamenti.

Foto Versiliatoday
Foto Versiliatoday

Villa Argentina. Aggiudicazione effettuata dalla ditta Cmsa dopo aver espletato la procedura di verifica in relazione a eventuali anomalie dell’offerta; determinazione di aggiudicazione firmata in data 23 novembre 2013. Si procederà a firmare il contratto e consegnare i lavori a gennaio.

Via Francigena. Entro l’inizio dell’estate saranno attuati gli interventi di messa in sicurezza del tracciato che riguardano in particolare la realizzazione di percorsi pedonali protetti. I lavori riguarderanno la Versilia (con opere nei Comuni di Pietrasanta, Camaiore, Massarosa per un importo complessivo di 470 mila euro) e la Lucchesia (con opere nei Comuni di Lucca, Capannori e Altopascio per un importo complessivo di 467 mila euro).

Acquisizioni demaniali. La Provincia di Lucca, sfruttando le disposizioni del “Decreto del fare” che prevede che gli enti locali possano usufruire del trasferimento gratuito dei beni di proprietà dello Stato, ha avanzato la richiesta di attribuzione a titolo non oneroso di alcuni importanti immobili o aree, con l’obiettivo di valorizzarli e renderli fruibili per la comunità.

Scuole. In primo luogo, la Provincia si è concentrata sull’acquisizione degli edifici in cui hanno sede gli istituti secondari lucchesi. Vi sono, quindi, le due sedi dell’Istituto ‘Passaglia’, l’edificio in via della Caserma, angolo via Garibaldi, e quello di piazza Napoleone, e la storica sede del Liceo classico ‘Machiavelli’ in via degli Asili, tutte e tre già sede scolastica.

Vi è, poi, il Complesso di Sant’Agostino, in cui la Provincia  ipotizza di spostare il liceo musicale, sezione dell’Istituto artistico ‘Passaglia’ il cui corso si sta sviluppando e richiede quindi nuove classi, e il trasferimento della sede dell’Ufficio scolastico provinciale (ex Provveditorato agli Studi).

Sempre legata al mondo scolastico, la proposta di acquisizione della ex Cavallerizza Ducale, in via della Cavallerizza. Il suo recupero sarebbe a servizio delle attività sportive, in modo che la struttura venga utilizzata, nel corso della mattina, come palestra dalle scuole del centro storico e, nelle altre fasce orarie, come supporto a servizio delle Mura, per le attività ludico-sportive di lucchesi e turisti. 

Ex Dopolavoro di Nozzano – L’edificio potrebbe ospitare le attività di protezione civile e alcune associazioni di volontariato locali.

Ex Real Collegio – La parte non utilizzata dell’Ex Real Collegio, sulla quale pende una verifica della effettiva proprietà, potrebbe venire acquisita e resa disponibile insieme al resto del complesso come centro culturale ed espositivo.

Palazzo Pretorio – Il bene di elevato valore storico e culturale, uno dei simboli della città di Lucca, potrebbe divenire sede di attività strategiche per il governo della città.

Complesso degli ex Macelli Pubblici – L’idea è quella di rilanciare questa struttura quale Polo Archivistico della città.

Progetti europei. L’Amministrazione, attraverso l’Ufficio Politiche comunitarie, ha partecipato, già a partire dal 2013, al processo di programmazione avviato dall’Unione Europea per il periodo 2014-2020 e alla definizione del nuovo Programma di cooperazione europea Italia – Francia Marittimo che nel passato settennio ha permesso a questa Amministrazione di portare sul territorio oltre 9 milioni di euro di cofinanziamento FESR per progetti legati all’ambiente, alle fonti rinnovabili, alla valorizzazione del patrimonio culturale, allo sviluppo del settore nautico, allo sviluppo di nuovi sistemi informatizzati per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Nelle prossime settimane sarà presentato il Documento di Programmazione riguardante i Fondi Europei per i prossimi anni, documento che sarà portato al confronto con tutti i soggetti del territorio e che sarà il punto di riferimento territoriale per definire i futuri progetti e le nostre candidature.

A fronte dell’esperienza progettuale acquisita, l’Amministrazione si prepara ad affrontare Europa 2020 partendo dalle esigenze espresse dai settori chiave del territorio: innovazione tecnologica per i settori cartario e nautica, riduzione dei consumi energetici, miglioramento dell’assetto logistico e della mobilità in funzione delle imprese e delle persone, nuove modalità formative e sviluppo di nuove competenze, cercando di cogliere tutte le opportunità offerte dai nuovi Programmi europei alcuni dei quali sono già partiti a fine 2013 (Horizon 2020, Cosme), altri che partiranno nei prossimi mesi.

Cultura. Palazzo Ducale, negli anni, si è attestato come ‘crocevia culturale’ della città e dell’intero territorio provinciale: è infatti sede fissa di manifestazioni di livello internazionale come le mostre di Lucca Comics and Games o le esposizioni fotografiche del Photolux Festival. Ma le sale del Palazzo sono vitali 365 giorni l’anno, grazie a mostre, incontri, convegni ed eventi di livello nazionale e internazionale. Anche il 2014, così come gli anni che lo hanno preceduto, confermerà questa vocazione di polo culturale provinciale, ospitando molti importanti appuntamenti in programma nel corso dei dodici mesi appena iniziati.

Amministrazione efficiente e trasparente

 Nel corso del 2013 la Provincia di Lucca si è allineata alle più recenti normative sulla trasparenza dell’ente e sulla prevenzione della corruzione, anche grazie all’istituzione di una commissione di controllo degli atti.

In circa sei mesi di lavoro il sito web di Palazzo Ducale risulta perfettamente in linea con i 65 parametri della “bussola della trasparenza” che ha l’obiettivo di accompagnare le amministrazioni, anche attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini, nel miglioramento continuo della qualità delle informazioni on-line e dei servizi digitali.

Per quanto riguarda la prevenzione della corruzione, sono in atto azioni mirate che passano dall’adozione di un codice di comportamento per i dipendenti, dalla verifica della trasparenza e, entro il mese di gennaio, porteranno ad un piano provinciale di prevenzione della corruzione.

Pagamenti ai fornitori. La Provincia di Lucca dopo aver recepito per prima tra gli enti locali in Italia le direttive del decreto legge n. 35 emanato l’8 aprile 2013 (“Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali”), ha chiuso il 2013 avendo sfruttato il 100% della cifra “liberata” dal patto di stabilità, circa 20 milioni e 340 mila euro, per pagare imprese, i fornitori e consulenze.

Collaborazione tra enti. In un’ottica di collaborazione con le altre amministrazioni del territorio, si sta lavorando per istituire il Difensore civico territoriale, a servizio cioè di tutti i comuni che vorranno firmare la convenzione relativa a questa figura.

(Visitato 267 volte, 1 visite oggi)

Grande festa per la Befana a Capezzano Pianore (le foto)

Camaiore MotorSport: “Vogliamo un rally tutto nostro”