LUCCA. “In tempi non sospetti e ripetutamente ho più volte sottolineato il rischio, il pericolo che Falascaia possa riaprire. Oggi non posso far altro che condividere le preoccupazioni del comitato Coasver e riprendere l’intervento dell’Assessore Cavallaro, che nel rassicurare i cittadini dice a Rossi che l’inceneritore non riaprirà”.

Lo scrive David Marcucci, capogruppo di Forza Italia in Provincia di Lucca.

“Nel suo intervento l’Assessore si dice sicura che gli atti Amministrativi e politici fin qui adottati dalla Provincia sono la garanzia per la non riapertura dell’impianto, io me lo auguro, anche perché frutto di percorsi in larga parte condivisi anche dall’opposizione, ma allora mi domando:

Perché  non ci affrettiamo ad approvare, anche unilateralmente (senza le altre provincie in odore di commissariamenti – pre-riforma) il Piano Interprovinciale dei rifiuti ove sia espressamente prevista la cancellazione di Falascaia?

È questo l’atto formale, che dal nostro punto di vista, metterebbe veramente a riparo la nostra Provincia da possibili ed imprevedibili colpi di mano che un domani la Regione potrebbe, come del resto ha già fatto in passato, mettere a segno magari commissariandoci.

Insomma se il Piano Interprovinciale a Lucca venisse approvato e nello stesso venisse cancllata l’ipotesi inceneritore in Versilia, credo che sarebbe un domani difficile anche per eventuali “Chiti o Daviddi” del futuro, non tener conto della volontà popolare democraticamente espressa”.

(Visitato 25 volte, 1 visite oggi)

Maltempo e frane: danni per 56 milioni di euro in Provincia di Lucca

Allerta meteo per nevicate a bassa quota