FORTE DEI MARMI.  Approvati tutti i punti all’ordine del giorno al Consiglio comunale di martedì sera. Ad inizio seduta il sindaco Umberto Buratti ha reso noto che l’amministrazione comunale intende  sostenere l’azione volta a liberare i “Marò” detenuti  in India. “Pertanto – ha detto il sindaco – intendiamo predisporre un’installazione pubblica delle foto di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.

I luoghi deputati sono due: il municipio, o piazza Lavoratori del mare, lungo la via Spinetti. Sono entrambi posti di grande visibilità- ha sottolineato Buratti- e ci confronteremo con l’ANMI per decidere al più presto quale scegliere. Ho già avuto modo di esprimere il mio pensiero a proposito di questa difficile e dolorosa vicenda e mi è sembrato giusto offrire il sostegno  del Comune di Forte dei Marmi all’impegno che si è assunto il Governo per riportare a casa i nostri militari”. L’iniziativa ha trovato d’accordo anche l’opposizione. Il Consiglio ha quindi ha deliberato sulle direttive  riguardo all’eliminazione di vincoli di orario per l’esercizio delle attività commerciali al dettaglio e di somministrazione di alimenti e bevande. “Ottemperiamo alle direttive nazionali e regionali- ha detto il sindaco, ma vogliamo mantenere alcuni requisiti per cercare  di salvaguardare la qualità dei nostri esercizi commerciali. Nonostante si prenda  atto di questa normativa, ci riserviamo la possibilità di derogare, quando vi siano casi di pubblico interesse che riteniamo opportuno tutelare.

Tutto questo per  garantire uno standard qualitativo elevato. Inoltre, il Consiglio ha approvato anche il regolamento per la concessione del “Prestito d’onore universitario”, che avrà una duplice valenza: consentirà agli studenti di avere un aiuto economico da restituire anche attraverso un impegno fattivo presso le associazioni di volontariato cittadine.  Infine, è stato approvata all’unanimità  la cittadinanza  onoraria  a Sigismondo Ottone Maria Giuseppe Goffredo Enrico Erik Leopoldo Ferdinando di Asburgo Lorena,  discendente del Granduca Leopoldo I, che costruì il Fortino.

 

(Visitato 16 volte, 1 visite oggi)

Al discendente del Granduca Leopoldo la cittadinanza onoraria di Forte dei Marmi

Intervento di sostituzione dell’antenna di telefonia in via Del Paradiso