VIAREGGIO. “La maggioranza perde un pezzo fondamentale come era naturale che fosse, dopo l’estromissione arbitraria del vicesindaco dalla giunta.  Per quanto ci riguarda si tratta di una buona notizia, finalmente la sinistra riprende il suo spazio in consiglio comunale”.

Lo scrive il Collettivo Politico Caracol.

”SEL ha fatto una scelta logica che avrebbe dovuto fare fin dall’inizio ma che apprezziamo.
Non pervenuta, invece, la FdS. La cosa non sorprende dato che sembra essere sempre più sconnessa dalla realtà e legata a doppio filo a Betti ed ai suoi giochi di palazzo. La totale acriticità dei comunisti italiani (che tra l’altro, col loro modo sornione di fare politica, hanno scippato l’assessorato a Rifondazione non solo a Viareggio ma anche in regione) permetterà a Betti di vivacchiare ancora un po’.
Crediamo che da oggi in poi il lavoro da fare, anche coi compagni di SEL, sia lavorare alla costruzione di un’alternativa per governare la città, individuare le priorità e fare una proposta seria per i prossimi anni alla cittadinanza.
La situazione della maggioranza versa in condizioni critiche e crediamo, anche alla luce di questo ulteriore grave strappo, che Leonardo Betti dovrebbe fare qualcosa di veramente utile per la città di Viareggio: dimettersi”.

 

(Visitato 18 volte, 1 visite oggi)

Dalla Regione Toscana 3 milioni di euro per i cittadini colpiti dal maltempo del 18 gennaio

“La giunta Betti si è dimenticata dei pagamenti al gestore del servizio autobus urbano?”