VIAREGGIO. Flash, autografi, saluti da pubblico. Sembrano delle vere star della musica con la loro distesa di fans che li ammira da lontano. Invece i ragazzi di X-Factor, ospiti del martedì grasso e pronti a salire sul palcoscenico di Piazza Mazzini per il Super Concerto di Carnevale, sono ragazzi normalissimi che si emozionano a vedere per la prima volta la maestosità dei carri tra foto e selfie di ordinanza e si sorprendono quando, dietro il palco di Piazza Mazzini, scorgono la spiaggia e il mare, magnifica scenografia della sfilata che solo Viareggio può regalare.

I beniamini del talent show più seguito della televisione sono i protagonisti indiscussi di questo quarto corso. La voce prepotente di Aba, l’ukulele di Violetta e il beatbox di Andrea che ormai abbiamo imparato a conoscere nei lunghi giovedì sera di Sky tra inediti, cover, duetti con grandi artisti e commenti degli spietati giudici Morgan, Elio, Mika e Simona Ventura sono pronti per l’attesissimo concerto accompagnati dalla Super Band.

“La tensione cresce – commenta Aba – questa per noi è una vetrina importante, ma siamo prontissimi”. In attesa del soundcheck e della vestizione con i travestimenti d’ordinanza i tre beniamini con il fattore x nel sangue si godono la sfilata e danno i loro giudizi sulle costruzioni.

(Foto: Vt)
(Foto: Vt)

“È bellissimo – afferma Violetta – uno spettacolo unico. I miei carri preferiti sono quello con il mostro rosso (Il ladro di sogni ndr) e ovviamente John Lennon”. Revolution dei Fratelli Cinquini e il Freddy Mercury di Roberto Vannucci sono  i favoriti di Aba. “Ma non mi dispiace neanche la bambolona Voodoo. Insomma sono tutti splendidi”.

Andrea intanto, cappuccio rosso e la sua ormai famosa barba da talebano, osserva attentamente i dettagli di ogni costruzione. Ha un’opinione positiva su tutti, ma tra i preferiti c’è Hysteria. “È quello in cui più mi riconosco come colori, impatto scenico e pure la colonna sonora è fantastica”. Il ragazzone napoletano vorrà mica diventare l’erede di Bassanese?

(Visitato 237 volte, 1 visite oggi)

Carnevale. “Un carro sulla pellicola, ma non fatemi travestire”. Giovanni Veronesi giurato d’eccezione al quarto corso

Il volti del Carnevale. Le maschere di Viareggio