Spunta un'antenna in Via Matteotti, Betti: "A noi sta a cuore la salute dei cittadini" - Comune Viareggio Versiliatoday.it

Spunta un’antenna in Via Matteotti, Betti: “A noi sta a cuore la salute dei cittadini”

VIAREGGIO. Questa mattina il sindaco di Viareggio Leonardo Betti ha incontrato una delegazione di cittadini allarmati per il recentissimo posizionamento in via Matteotti di una nuova antenna Vodafone.

Il sindaco ha spiegato che Vodafone ha ottenuto regolare autorizzazione dall’ufficio Suap ai sensi dell’art. 87 del D. Lgs. 259 del 2003, completa di nulla osta paesaggistico e di parere tecnico previsionale emesso dall’Arpat sull’impatto elettromagnetico, il tutto come previsto dalla variante urbanistica per la localizzazione degli impianti di telefonia mobile approvata dal consiglio comunale con delibera 95 del 10 dicembre 2009 – 25 voti favorevoli, con l’astensione dello stesso Betti, allora consigliere comunale.

“Questa amministrazione – ha dichiarato il Sindaco – pone una forte attenzione alla salute dei cittadini anche sotto il profilo dell’inquinamento elettromagnetico: basti ricordare in tal senso le resistenze che abbiamo espresso per la cabina dell’Enel che doveva essere realizzata alla Migliarina, il cui iter – proprio per il nostro parere contrario – è fermo attualmente al Ministero per le procedure di conciliazione previste dalla legge. Anche a seguito delle verifiche effettuate su mia indicazione dagli Uffici e dalla stessa Polizia Municipale, l’installazione della nuova antenna pare essere del tutto regolare. E’ comunque evidente che rimane da verificare se in quella specifica zona della città vi sia, come gli abitanti sostengono, una eccessiva concentrazione di emissioni elettromagnetiche e pertanto incaricheremo a strettissimo giro una ditta che possa installare nelle case private adiacenti e nell’asilo di via Cairoli rilevatori in grado di fornire dati utili: del resto, è preciso compito delle amministrazioni comunali andare a verificare se la messa in esercizio di tali impianti non sforino i limiti di legge, così come previsti dal parere tecnico dell’Arpat”

(Visitato 168 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 26-03-2014 18:10