FORTE DEI MARMI. Il personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Forte dei Marmi, nell’ambito di specifici servizi disposti, per contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina, ha rintracciato, nelle prime ore del mattino, all’interno di un fabbricato posto nella immediata periferia del comune di Pietrasanta, sei cittadini senegalesi che sono stati accompagnati negli uffici del Commissariato di polizia di Forte dei Marmi, per essere sottoposti ad accertamenti volti alla loro certa identificazione.

Al termine degli accertamenti cinque sono risultati in regola con le norme che regolano il soggiorno degli stranieri in Italia, mentre uno, con pregiudizi per reati inerenti al commercio e alla contraffazione di merce, risultava già essere stato accompagnato, da personale della Questura di Rimini, presso la frontiera aerea di Milano Malpensa in ordine a un decreto di espulsione emesso nei suoi confronti. Pertanto stante il fatto che lo stesso era nuovamente rientrato illegalmente sul territorio nazionale è stato denunciato per il suo reingresso alla competente Autorità Giudiziaria.

L’attività della polizia è poi continuata nel centro di Forte dei Marmi, in occasione del mercato settimanale, al fine di scoraggiare e contrastare la presenza dei numerosi cittadini nordafricani che ivi convengono per vendere prevalentemente prodotti in pelle con marchio contraffatto.

Qui è stato fermato in via IV Novembre, un cittadino senegalese. di anni 34 residente a Massa che veniva trovato in possesso di alcune borse con marchio “Prada”. Pertanto veniva accompagnato in Commissariato per i relativi accertamenti dai quali emergeva che lo stesso era regolare con le norme che regolano il soggiorno degli stranieri in Italia.

L’uomo  è stato poi denunciato per i reati di Introduzione e commercio nello Stato di prodotti con marchi falsi e per il reato di ricettazione.

(Visitato 28 volte, 1 visite oggi)

Furti in sette scuole di Massarosa. Mungai: “Sono preoccupato: questa è una banda organizzata”

Incendio a Pietrasanta. Nube di fumo per un tetto andato in fiamme