VIAREGGIO. “Indisponibile ad inviare le notizie richieste dai Revisori dei Conti? Il presidente di Sea Ambiente (Gemma Borin, ndr) fornisca immediatamente ai Revisori dei Conti il regolamento del personale, il regolamento per l’acquisto di beni e servizi e il regolamento per gli incarichi professionali e quanto altro attiene alla gestione della società”. A richiederlo è Alessandro Santini, capogruppo consiliare di Forza Italia.

“Ma come si permette Sea Ambiente in un tragico momento come questo ad ostacolare la ricerca della verità? Vogliamo chiarezza e risposte immediate alle domande poste dai Revisori. È certamente vero e condividiamo totalmente che il controllo da parte della proprietà, ovvero il Comune di Viareggio, su Sea Ambiente sia obbligatorio.

“Pretendiamo il ‘controllo analogo’ da parte del Comune affiancato a quello svolto dal Collegio sindacale di Sea Ambiente. Ora basta: si fermino tutti coloro che non collaborano con chi vuole far luce sui conti del Comune, si fermino tutti coloro che intralciano la corretta ricognizione della voragine finanziaria in cui Viareggio sta sprofondando. Intervenga la magistratura qualora ci siano inaccettabili intralci, intervenga il Prefetto di Lucca per consentire l’accesso a tutti gli atti che pretendiamo siano consegnati immediatamente ai Revisori dei Conto del Comune.

“Il presidente di Sea Ambiente è stato nominato in rappresentanza e a tutela del Comune di Viareggio dal sindaco e a lui deve rispondere. Il Presidente di Sea Ambiente non è un dipendente del socio privato. Il presidente fornisca immediatamente quanto richiesto dai Revisori oppure, se impossibilitato o se qualcuno più forte glielo impedisce, si dimetta seduta stante.

“Non tolleriamo più ostacoli sulla ricognizione dei conti e sul tentare di conoscere la realtà del disastro”.

(Visitato 24 volte, 1 visite oggi)

“La maggioranza ridotta ormai a 12 consiglieri, la situazione è diventata ingestibile”

Favilla e Lami (Rc) incontrano la Cna: “Bisogna risolvere in tempi brevi i problemi del porto”