CAMAIORE. Una notte bianca di Firenze ricca di soddisfazioni per i maestri dei tappeti di segatura di Camaiore. Anche quest’anno moltissime persone si sono fermate ad ammirare l’opera realizzata appositamente per l’evento, dedicata al tema “La città continua”, un concetto espresso fin dall’antichità e legato alla via Francigena che collega idealmente Camaiore con il resto dell’Europa.
Il tappeto ha sviluppato il concetto di spazio, attraverso piani e forme modulari in una ricerca cromatica ben definita, con gradazione di colori tenui verso colori forti e spaziali.
La “strada” vista come luogo d’incontro e di condivisione, scambio di esperienze ed interazione tra diverse culture e tradizioni, come punto d’incontro per definire un confine “dialogante”, rielaborata con la segatura colorata, ha ottenuto quindi un risultato importante in termini di visibilità e promozione. La delegazione dei tappetari, guidata da Franco Benassi, era composta da Vincenzo Ceragioli, Nicola Rombi, Piero Giannini, Simonetta Petrarchi, Eva Fabbri, Maria L.Pardini, Renzo Domenici, Filippo Benassi, Giuseppe Dalle Luche, Giuliano Barsottelli, Federico Francesconi, Giovanni Rombi. Per il Comune di Camaiore erano presenti il vicesindaco Marcello Pierucci e gli assessori Carlo Alberto Carrai e Simone Leo.

tappeti firenze02

(Visitato 118 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore firenze notte bianca tappeti segatura

ultimo aggiornamento: 02-05-2014


Sessanta candeline per Mauro Santini: tanti auguri!

Il Matteotti Occupato apre le porte alla città per la sua inaugurazione