Il Viareggio perde il derby col Pisa. Ma la battaglia da vincere è quella societaria - Calcio, Sport, Top news, Viareggio Versiliatoday.it

Il Viareggio perde il derby col Pisa. Ma la battaglia da vincere è quella societaria

VIAREGGIO. Auguriamoci di rivederci a settembre ancora in Lega Pro. Non è la sconfitta col Pisa – più motivato – a gettare ombre sul futuro. Quando al triplice fischio dell’arbitro è partita la canzone “I migliori anni della nostra vita” di Renato Zero, inevitabilmente qualcuno ha pensato che fosse il commiato all’esperienza del Viareggio nella terza serie del nostro calcio. Perché così sarà, se nessuno correrà in aiuto del presidente Dinelli e della società bianconera.

Ha vinto il Pisa 2-1, in rimonta. Meritatamente. Perché il Viareggio, al di là dell’illusorio vantaggio di Mungo – punizione dal limite al 29′ – ha prodotto ben poco, mentre i nerazzurri hanno finalizzato due delle tante occasioni create. La rimonta si è concretizzata nella ripresa, quando l’ex Giovinco (tocco sotto misura su sponda di Arma) e Favasuli (sinistro da fuori) hanno trafitto Furlan.

Il sinistro alto di Rosafio ad inizio secondo tempo e la chance divorata da Matteini in pieno recupero sono stati gli unici lampi di un Viareggio che mentalmente è apparso svuotato. Lucarelli aveva schierato Benedetti (capitano per l’occasione) largo a sinistra, accentrando Matteini, con Della Latta regista nel centrocampo a tre. Ma i contenuti tecnici offerti da questo derby di fine campionato sono stati piuttosto scadenti.

Il Viareggio si è raccolto in un abbraccio collettivo: giocatori, mister, staff e dirigenza, tutti uniti, con la speranza che con oggi (4 maggio) sia finito un ciclo. O meglio, una bella favola cominciata nel 2003, dall’Eccellenza, passando per la Serie D, sino ai cinque anni di Prima Divisione. Sono stati i migliori anni della vita del Viareggio.

VIAREGGIO-PISA 1-2

VIAREGGIO (4-3-3): Furlan; Celiento, Piana (41′ st Falasco), Conson, Nicolao; Galassi, Della Latta (29′ st Gerevini), Mungo; Rosafio, Matteini, Benedetti (26′ st Marongiu). (Gazzoli,Citti, Butini, Lamorte). All. Lucarelli.

PISA (4-3-1-2): Provedel; Goldaniga, Rozzio, Kosnic (17′ st Pellegrini), Mannini; Parfait (10′ st Cia), Sampietro, Favasuli; Giovinco (34′ st Martella); Arma, Napoli. (Pugliesi, Mingazzini, Bollino, Forte). All. Menichini.

Arbitro: Dei Giudici di Latina (Rossi di La Spezia e Bonafede di Bologna).

Reti: 29′ pt Mungo, 17′ st Giovinco, 23′ st Favasuli.

Note: ammoniti Celiento, Rosafio (Viareggio), Napoli, Giovinco, Favasuli (Pisa). Angoli 4-7. Recuperi 0′ pt, 3′ st.

(Visitato 184 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 04-05-2014 17:03