PIETRASANTA. Folclore e creatività incantano Alfonso Cuarón che si commuove di fronte all’espressione di tanto entusiasmo trasmesso dalla città. Non c’erano star d’oltreoceano, ma protagonisti assoluti della cerimonia sono stati l’affetto e il calore del numeroso pubblico presente. Prima in piazza del Duomo, dove il regista messicano, vincitore con GRAVITY di ben sette oscar, è stato accolto dal sindaco Domenico Lombardi, presente anche Andrea Bocelli con la famiglia, e l’addetta culturale dell’Ambasciata del Messico in Italia Maria Teresa Ceron Vélez. Colpito dalle evoluzioni degli sbandieratori e dei musici della contrada La Cervia, Cuarón, in compagnia dei figli Olmo e Bu, non ha esitato a riprendere lo spettacolo con il suo telefonino. Veloce cambio di scena e nel giardino del chiostro è partito l’omaggio della Filarmonica di Capezzano Monte diretta dal maestro Marco Pasquini. Dopo gli anni nazionali e il tema di GRAVITY, gran finale sulle musiche composte da Nino Rota per Fellini. E non è certo passata inosservata la presenza della piccola Bu Cuarón alle tastiere: una sorpresa per il papà tenuto all’oscuro, sino all’ultimo istante, di questa inedita esibizione.

Nella cornice della Sala dell’Annunziata si è poi consumata la cerimonia di

(Foto: Emma Leonardi)
(Foto: Emma Leonardi)

conferimento vero e proprio della cittadinanza, con la lettura delle motivazioni e l’omaggio della città e della comunità artigiana: uno splendido ritratto del regista realizzato in mosaico da Piero Giannoni. Dopo aver ascoltato il discorso del sindaco Lombardi che ha sottolineato la semplicità e la grandezza di questo nuovo ambasciatore di Pietrasanta, il saluto dell’addetta culturale dell’Ambasciata del Messico e della presidente del consiglio comunale Ilaria Talini, lo stesso regista ha detto salutando il pubblico: “Sono commosso e non voglio mettermi a piangere di fronte a tutti. Dico soltanto che sono stato fortunato ad arrivare a Pietrasanta, la città dove vive la mia famiglia. Non conosco altre città in cui siano più palpabili l’arte e la creatività, non conosco altre città che ad una delle sue porte d’ingresso abbia un monumento a Giordano Bruno. Qui ho molti amici. Con le scuole di Pietrasanta sto portando avanti un bel lavoro sul cinema. Da oggi mi sento ancora più a casa”. Selfie, autografi, interviste (da SKY a Televisa) e brindisi (a cura dell’Enoteca Marcucci) al neo cittadino Alfonso Cuarón che oggi, dalle ore 19, sarà al fianco dell’amico scultore Gustavo Aceves per l’inaugurazione della seconda tappa di LAPIDARIUM | Work in progress.

(Foto: Emma Leonardi)
(Foto: Emma Leonardi)

Non sono mancati i seguaci della saga del maghetto: cosplayer e soci dell’associazione fiorentina Harry Potter Never Ends.

(Visitato 278 volte, 1 visite oggi)

Elezioni, il confronto pubblico tra candidati sindaco anche in diretta tv

Chiude ImmaginaRiamente, la mostra alla Brilla di Quiesa