Siglato l’accordo per la terza vasca del depuratore consortile - Comune Forte dei Marmi, Comune Seravezza, COMUNI Versiliatoday.it

Siglato l’accordo per la terza vasca del depuratore consortile

FORTE DEI MARMI. Il sindaco Umberto Buratti, insieme al collega di Seravezza Ettore Neri, ha firmato l’accordo per il finanziamento dell’intervento di potenziamento dell’impianto di depurazione. In questo modo, trova definitiva soluzione la richiesta della terza vasca al depuratore consortile che, di fatto, andrà a soddisfare le esigenze di una parte del comprensorio versiliese dei Comuni di Forte dei Marmi, Seravezza, Pietrasanta e Montignoso, in cui vivono stabilmente circa 20.000 persone, notevolmente più numerose nel periodo estivo. L’impegno siglato dai sindaci Buratti e Neri, unitamente al dirigente dell’Area Pianificazione e Controllo dell’Autorità Idrica Toscana Paolo A.

Quaranta, e al direttore di Gaia Spa Paolo Peruzzi, imporrà al comune di Seravezza di concludere le procedure espropriative avviate, mentre il Comune di Forte dei Marmi dovrà versare la cifra occorrente per l’acquisizione delle aree necessarie alla realizzazione dell’intervento nella misura massima di 100.000,00 euro ed erogare a GAIA il residuo importo fino alla concorrenza totale di 400.000,00 euro, quale quota percentuale spettante all’interno del quadro finanziario del Piano degli interventi di GAIA.

Infine, quest’ultima si impegna a realizzare la progettazione esecutiva e l’Autorità Idrica Toscana a monitorare lo stato di attuazione dell’intervento e ad erogare il contributo regionale previsto dal cofinanziamento. L’intervento, molto atteso in tutto il comprensorio coinvolto, è previsto negli anni 2014-2015 per una spesa totale di 2.133.000, 00 euro di cui 1.733.000,00 a carico del contributo regionale previsto dal Piano stralcio del 2010 e 400.000,00 euro a carico del Comune di Forte dei Marmi, destinati a questo progetto dai cittadini, che lo votarono quale obiettivo del percorso partecipato nel 2103.

“La terza vasca è sempre stata una nostra priorità- ha dichiarato Buratti – e adesso, pur nel rispetto dei vincoli del Patto di Stabilità e nell’attesa dell’arrivo del finanziamento regionale, abbiamo finalmente portato a casa questo importantissimo risultato. Un traguardo che metterà fine alle criticità di tutto il nostro territorio”. “Abbiamo concluso un passaggio fondamentale – ha rincarato il sindaco Neri- a cui ci stavamo dedicando da tempo. La realizzazione di questo progetto avrà due importanti risultati: uno sotto il profilo ambientale, e l’altro di tipo economico, dal momento che permetterà l’allaccio alla fognatura pubblica di quei complessi edilizi e attività artigianali, che fino ad ora erano costretti a provvedere autonomamente agli scarichi delle acque”.

(Visitato 162 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 23-05-2014 20:30