QUERCETA. Adesso che da un anno gioca all’estero, e più precisamente in Germania nel Bayer Leverkusen, il terzino Giulio Donati originario del Marzocchino – così tengono a puntualizzare i suoi concittadini della contrada del Leon d’Oro – sembra essere stato scoperto improvvisamente anche dalle squadre italiane. Lo hanno richiesto infatti alla società tedesca, alla quale è legato da un contratto quadriennale, sia la Fiorentina che la Roma. La risposta, in entrambi i casi, è stata però negativa.

Donati è stato ospite, come l’anno scorso di una festa in suo onore organizzata dalla Croce Bianca di Querceta, a due passi da sua abitazione, dove non è voluto mancare.

“Vengo sempre volentieri fra gli amici di sempre – dice – sono reduce da una bella stagione, sia in campionato che dalla bella esperienza della Champions League. Essere stato richiesto da squadre italiane, come la Fiorentina e la Roma non può che farmi piacere, anche se sto bene in Germania.Ero a Grosseto in serie B e sono retrocesso in Lega Pro e nessuno in Italia ha pensato a me, questo è un po’ strano. Per quanto riguarda la nostra Nazionale sono certo che si rifaranno dopo il passo falso con il Costa Rica, passerà il turno. Domenica prossima partirò per l’inizio della preparazione, perché dovremo disputare i preliminari di Champions League. Mi mancherà il sole e il mare, che in Germania non ho, anche se ripeto però mi sono ambientato piuttosto bene”.

(Visitato 21 volte, 1 visite oggi)
TAG:
bayer leverkusen calcio champions league giulio donati

ultimo aggiornamento: 24-06-2014


La Bad Players fa suo il torneo “È bello a 7”

Hockey, il presidente di Lega Siegel risponde a Palagi