VIAREGGIO. La Lega Nazionale Hockey ha disdettato oggi (5 luglio ), la convenzione con la Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio per l’organizzazione dei campionati di serie A-B di hockey pista e hockey in linea.

La decisione è motivata dall’opposizione di una minoranza interna, scaturita da rivalse elettorali e dal rifiuto di accettare i risultati congressuali del 28 dicembre 2013, capeggiata peraltro da alcuni dirigenti federali nazionali e periferici della Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio.

Tale atteggiamento è conseguente all’obbligo di associazione delle società alla Lega Hockey in forma obbligatoria, previsto dallo Statuto Federale mentre lo Statuto di Lega rivendica la libertà associativa volontaristica delle società.

La Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio deve ora assumere le sue decisioni.

La Lega Nazionale Hockey è responsabilmente disponibile a proseguire la proficua collaborazione con la FIHP, ma fuori dal regime di obbligatorietà associativa delle società.

Da oggi, pertanto, è ripristinata la volontarietà associativa alla Lega Nazionale Hockey.

La Lega Nazionale Hockey ha inoltre affidato la propria assistenza legale a un eminente avvocato del foro di Milano, tesa alla tutela della propria immagine nelle sedi competenti.

“Dopo vent’anni di guida della Lega Hockey questa è una decisione sofferta – ha dichiarato il Presidente Leo Siegel – ma è un doveroso provvedimento chiarificatore delle rispettive responsabilità”.

Leo Siegel ha infine ribadito la totale stima ed amicizia personale nei confronti del Presidente Federale Sabatino Aracu, auspicando che questo passaggio sia propedeutico a sempre crescenti fortune di questo sport, come nella sua tradizione.

(Visitato 29 volte, 1 visite oggi)
TAG:
fihp hockey su pista lega nazionale hockey leo siegel lnh

ultimo aggiornamento: 05-07-2014


Beach Soccer, Cavalieri del Mare ok anche contro l’Arminium

La Nazionale Cantanti in campo a Pietrasanta