VIAREGGIO. Una Carovana Speciale che viaggia a dorso di cavalli e asinelli con lo scopo di eliminare le discriminazioni, recuperare il territorio e vivere un’avventura all’aria aperta ….. così è stato denominato il trekking, alla sua seconda edizione, organizzato dell’Ass. Sport Dil. L’Unicorno di Torre del Lago, aperto a tutti i suoi cavalieri, disabili e non e a chiunque avesse voglia di camminare in compagnia.

Sabato 5 luglio  la carovana si è data l’appuntamento  a Bargecchia dove la Croce Verde ha accolto e festeggiato i 30 partecipanti con una simpatica ed abbondante colazione.

Dopo i saluti dell’Amministrazione Comunale di Massarosa la carovana con i suoi 5 cavalli, 2 asini, grandi e bambini si è messa in movimento e percorrendo la splendida strada panoramica è arrivata a Panicale, da qui a Montemagno per arrivare poi a Pontemazzori dove è stato montato il campo per la notte grazie alla collaborazione dell’Associazione Pie’ di Monte.

Domenica 6 la carovana è ripartita; scendendo da Montemagno e percorrendo il lungo fiume, è arrivata a Ponte di Sasso dove ha concluso il suo cammino alla Fattoria Sociale della Coop Mille Fiori. Qui cavalli, asini e tutti i partecipanti  sono stati ben rifocillati prima di rientrare a casa.

La carovana, patrocinata da Regione, Provincia, Comuni di Camaiore e Massarosa, dalla FISE e dalla UISP, ha percorso circa 20 km riprendendo un tratto dell’ antica Via Francigena facilmente fruibile e comodo anche per persone con disabilità.

La Via Francigena è parte di un fascio di vie che conduceva alle tre principali mete religiose cristiane dell’epoca medioevale: Santiago de Compostela, Roma e Gerusalemme. La presenza di questi percorsi, con la grande quantità di persone provenienti da culture anche molto diverse tra loro, ha permesso un eccezionale passaggio di segni, emblemi, culture e linguaggi dell’Occidente Cristiano. A partire dal 1994 la Via Francigena è stata dichiarata “Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa” assumendo, alla pari del Cammino di Santiago, una dignità sovranazionale.

La fattibilità del percorso era stata valutata in fase organizzativa dagli operatori dell’Unicorno e dal Sig. Marco Morotti, Presidente dell’Associazione Wamdi Ista Team, associazione senza scopo di lucro che si occupa di promozione del territorio e di attività con i cani da slitta. Marco accompagnato dalla famiglia e dai suoi simpatici amici a quattro zampe ha fatto non  solo da guida alla carovana ma soprattutto da contatto con le realtà associative volontarie del territorio che hanno aderito e contribuito in maniera splendida a questa iniziativa mostrando come proprio il volontariato, di cui anche L’Unicorno fa parte, sia una grandissima forza e risorsa soprattutto in momenti economicamente così difficili.

All’Ass. Wandi Ista Team, alla Croce Verde di Bargecchia e all’Ass. Pie’ di Monte di Pontemazzori , a Luigi ed Adriano vanno i ringraziamenti dell’Unicorno e di tutti i partecipanti di questa edizione della Carovana Speciale 2014.

(Visitato 112 volte, 1 visite oggi)

Il Console generale d’Italia a New York Natalia Quintavalle torna nella sua Pietrasanta

Palazzo Tori Massoni ospita la mostra di Lino Benedetti