dal nostro inviato

MARINA DI PISA. Chi pensava di fare i conti per lo scudetto senza il Viareggio si è sbagliato di grosso. Dopo i nove gol rifilati al Pisa, i bianconeri contro il Barletta si superano. 12-4, primato del girone A della serie A in cassaforte, qualificazione alla fase finale di Catania che ormai è una pura formalità. Gori mostra ancora una volta il meglio di sé, con un poker d’autore. Remedi (tripletta) è una piacevole scoperta in un collettivo che non ha risentito delle assenze di Di Tullio, Valenti e Mirko Marrucci.

Il primo tempo è il festival del gol: ne segna cinque il Viareggio, con altrettanti giocatori. Le marcature le apre Gori, con una girata volante tanto bella quanto preziosa. Gli riesce semplice, come respirare. Raddoppia Ramacciotti, con un’azione tutta potenza: recupera palla sulla trequarti e infila Dicandia. Il tris è splendido: lo stesso Ramacciotti alza per Di Palma, che si coordina a meraviglia e segna in rovesciata. Nel tabellino dei marcatori entra pure Remedi (assist di Di Palma). Una manciata di secondi dopo il Barletta riduce le distanze con De Lorenzo, ma un errore di Dicandia favorisce Marrucci, che dalla lunga distanza insacca a porta sguarnita.

Come contro il Pisa, il Viareggio nel secondo tempo si concede qualche pausa, comunque tranquillo del largo vantaggio costruito nei primi dodici minuti. Marinai colpisce due pali, Battini para un rigore, però viene beffato dall’autogol di Marrucci. Gori decide che è giunto il momento di tornare ad essere protagonista indiscusso: due gol in sequenza, prima in rovesciata, poi su rigore. Nella fase conclusiva della frazione ecco pure i sigilli di Remedi (conclusione da sinistra) e Ramacciotti (inserimento su assist proprio di Remedi). Doppietta per entrambi. Il Barletta è in ginocchio.

Nel terzo ed ultimo tempo il Viareggio allunga ulteriormente: Gori e fa poker (vola a 140 reti in maglia bianconera), Remedi sigla la personale tripletta (calcia pure un rigore sul palo) e si sblocca Maiorana, sempre dal dischetto. Inutili, per i pugliesi, i gol di De Lorenzo e Curci.

Nella tappa di casa, in programma il prossimo week-end, i bianconeri affronteranno Lamezia Terme, Livorno e Sambenedettese. Avversari che non possono fare paura ad una squadra che ha ingranato la marcia giusta.

VIAREGGIO-BARLETTA 12-4

VIAREGGIO: Carpita, Pacini, Gemignani, Ramacciotti, Marinai, Gori, Maiorana, Remedi, Di Palma, Marrucci, Battini, Taffi. All. Santini.

BARLETTA: Dicandia, Curci, Zingrillo, D’Onofrio, Persia, De Lorenzo, Montenegro, Di Benedetto. All. Di Benedetto.

Arbitri: Pavone di Forlì e Murgida di Gallarate.

Reti: 3′ pt Gori (V), 5′ pt Ramacciotti (V), 9′ pt Di Palma (V), 9′ pt Remedi (V), 10′ pt De Lorenzo (B), 11′ pt Marrucci (V), 5′ st aut. Marrucci (B), 8′ st Gori (V), 9′ st Gori (V), 10′ st Remedi (V), 10′ st Ramacciotti (V), 5′ tt Gori (V), 6′ tt Remedi (V), 7′ tt Maiorana (V), 7′ tt De Lorenzo (B), 10′ tt Curci (B).

Parziali: 5-1, 9-2.

Ammoniti: Battini (V), Montenegro (B), Dicandia (B).

Gabriele Noli 

(Visitato 34 volte, 1 visite oggi)
TAG:
barletta beach soccer marina di pisa serie a viareggio

ultimo aggiornamento: 13-07-2014


Viareggio da domani in ritiro a Montecatini

Terigi sigla un triennale con l’Alessandria