VIAREGGIO. “Siamo di fronte ad una situazione paradossale”. Agenore Maurizi non si nasconde. La mancata iscrizione del Viareggio è un fulmine a ciel sereno per il suo nuovo tecnico. “Filippelli mi ha detto quanto affermato nel comunicato stampa: presenterà ricorso, perché è convinto che la fidejussione presentata sia regolare e che non ci sono motivi per cui la squadra non possa partecipare al campionato di Lega Pro”.

Si sta creando un logico terremoto: Maurizi ha concesso “quattro-cinque giorni di riposo, durante i quali i giocatori saranno liberi di decidere se andarsene o continuare ad allenarsi”.

L’allenatore è scosso, ma vuole ribadire che “Filippelli è una persona seria e molto in gamba, che non avrebbe speso 500mila euro inutilmente”.

“Non so come finirà, spero bene”, ha concluso laconico.

(Visitato 140 volte, 1 visite oggi)
TAG:
agenore maurizi calcio esperia viareggio

ultimo aggiornamento: 18-07-2014


Strambi: “Dispiace per la bocciatura del Viareggio, ma confido nel ricorso”

Viareggio, ora che succede? Ricorso all’Alta Corte del Coni come ultima speranza