FORTE DEI MARMI. Dopo i primi due appuntamenti “tutto esaurito”, mercoledì 13 Agosto torna, sempre ad ingresso gratuito, “Ridi Versilia” alla Pineta Pizzo del Giannino con il terzo ed ultimo appuntamento della stagione estiva versiliese.. Per l’occasione intervistiamo uno dei comici che si esibirà sul palco del “Ridi Versilia”, il comico Daniele Magini.

Da quanto fai cabaret?
Dopo 13 anni di teatro, nel 2003 iniziai a provare piccoli pezzi davanti al pubblico del mio paese e da li’ non ho mai smesso.

Cosa ti fa ridere e ti diverte?
La quotidianità vista con l’occhio di un comico, mi fanno impazzire i comportamenti tipici italiani, di solito in certe situazioni, mi metto in un angolo e mi gusto la scena magari davanti alla fila in posta, in banca, nei buffet dei matrimoni o di serate dove “ se magna”. Vi garantisco che c’e’ da ridere studiando i diversi comportamenti.

Come nascono i tuoi pezzi?
Da scene vissute, da piccoli segnali che mi offre la giornata e butto giu’ qualche idea.

C’è un pezzo che ami particolarmente fare sul palco?
C’e’ il mio amato personaggio “Sandro Catorcio” dell’omonimo autosalone Catorcio Motors, un venditore di auto molto cialtrone, il mio primo personaggio nato e sviluppato nel Lab Zelig Toscano.

Hai dei modelli a cui ti ispiri?
Nel 2002, rimasi colpito da un monologo di Enrico Brignano, un Maestro, e cerco dal basso della mia ignoranza di ispirarmi a lui.

Un momento emozionante della tua carriera?
Tra le diverse esperienze televisive, uno dei passaggi fu in diretta, con “La sai l’ultima?” su Canale 5, e quando la Cuccarini, su quel palco immenso, disse il mio nome e fu il mio momento, per qualche secondo esitai, ma poi andò benissimo.

Un momento difficile?
Su un altro programma televisivo, famoso e di grande visibilita’, dopo aver passato i provini, i casting, gli autori e registrato la puntata con una bella performance, non fui mandato in onda. Cause di tempistiche e di produzione mi dissero, ma ci rimasi malissimo e cominciai a valutare l’idea di abbandonare questo mondo. Ma dopo 10 minuti, gia’ pensavo ad altre battute.

Come vedi la situazione della comicità toscana oggi?
Se guardo i miei colleghi non posso che essere ottimista, c’e’ tanto materiale e tanti talenti da sfruttare, e l’accento e’ quello inconfondibile!

Fai parte del gruppo dei comici del Teatro Cral Eni, dove per due anni avete riempito la sala a suon di “tutto esaurito” con il vostro lab comico, parlaci di questa esperienza.
Meravigliosa, faticosa ma ripagato in pieno. Per me venire al Lab di Livorno ogni volta significa 4 ore e mezza di viaggio e piu’ di 400 Km. Ma quando sei affiancato da colleghi straordinari ma soprattutto amici veri, torni a casa con un bagaglio di esperienza notevole, frutto dell’insegnamento del nostro autore Marco Vicari, il quale lo definisco il nostro “Sensei”.

Che legame hai con la Versilia?
Essendo del Monte Amiata, non frequento tantissimo quelle zone, ma ogni anno sono presente alla sfilata dei Carri di Viareggio.

Hai qualche ricordo in particolare?
Certo, mentre ero al carnevale di Viareggio io e la mia famiglia siamo andati al ristorante. Quando mi hanno portato il conto lo avevo preso per un abbonamento stagionale. Invece no era solo per quella volta.

Raccontaci il peggior vicino d’ombrellone che hai avuto…

Proprio qualche giorno fa, un uomo sulla 50ina, come e’ arrivato e si e’ messo seduto accanto a me ha cominciato a telefonare e per 3 ore e parlava ad alta voce di : “ spread, bond, bot, azioni, nasdaq, consob, Francoforte, Monaco, rating, rafting e snorkering”, dopo un po’ non ho resistito e gli ho detto: “ ascolta, dato che in 3 ore hai smosso come minimo 4 miliardi di euro, mi spieghi cosa cavolo ci fai nella spiaggia libera di Marina di Grosseto!?!?”

Vi ricordiamo che i lettori possono inviare alla mail [email protected] i racconti dei loro peggiori vicini d’ombrellone. La storia piu’ divertente verrà letta sul palco del “Ridi Versilia” e l’autore avrà un menu’ omaggio alla Pizzeria “Casa Mia” di Pietrasanta. L’appuntamento con “Ridi Versilia” è quindi per Mercoledi’ 13 Agosto, ore 21;15 alla Pineta Pizzo del Giannino (Forte dei Marmi – Ingresso Gratuito). Sul palco direttamente da Colorado Matteo Cesca e da Zelig Lab Piero Torricelli, Daniele Magini, Stefano Martinelli e Gli Ultimi della fila. Autore e regia Marco Vicari. Autori e comici assicurano “Si ride abbestia!”

 

(Visitato 253 volte, 1 visite oggi)
TAG:
comicità comico daniele magini eventi Forte dei Marmi ridi versilia zelig

ultimo aggiornamento: 21-07-2014


Non è mai troppo tardi per un’infanzia felice. Si comincia ad installare il parco per adulti-bambini, alberi e passeggini

“Con la delicatezza delle loro voci hanno ricreato un angolo di paradiso”. I cori di Camaiore incantano San Pietro