Da Colorado a Ridi Versilia. Intervista a Matteo Cesca - Arte, Cultura, Eventi Versiliatoday.it

Da Colorado a Ridi Versilia. Intervista a Matteo Cesca

FORTE DEI MARMI. C’è un nuovo gruppo comico in Toscana che riempe i Teatri e sta facendo tanto parlare di sè. Sono  comici, provenienti da tutta la regione, con “sede” al Teatro Cral Eni di Livorno, location del prestigioso Zelig Lab Toscana, laboratorio/spettacolo campione di incassi per due stagioni consecutive. Questa allegra banda di artisti dopo aver creato tante nuove situazioni e “toccato” tante zone (A Pisa con “Rido Abbestia”, a Firenze con “Fratelli Toscani”) è sbarcata anche a Forte dei Marmi con “Ridi Versilia” rassegna comica organizzata dal Comune del Forte con la direzione artistica di Marco Vicari (che di Zelig Lab è anche autore e regista). Sul palco si alternano monologhi, sketch e personaggi esilaranti con i tanti esponenti della “nuova scena comica toscana”.

Dopo lo straordinario successo dei primi due appuntamenti Mercoledi’ 13 Agosto  sarà la volta del terzo appuntamento con “Ridi Versilia” sempre alla Pineta Pizzo del Giannino e sempre ad ingresso libero. Per l’occasione intervistiamo Matteo Cesca, (già nel cast di Colorado) uno dei comici che si  esibiranno sul palco del “Ridi Versilia” Mercoledi’ 13 Agosto.

Da quanto fai cabaret?

Dal 2009, prima scrivevo e interpretavo commedie comiche a teatro.

Cosa ti fa ridere e ti diverte?

Mi fa ridere quello che non mi aspetto. Quando qualcuno mi racconta un mondo e poi, d’improvviso, mi sorprende, prendendo una strada inaspettata: Il nostro lavoro spesso è svelare al pubblico l’ovvio.

Come nascono i tuoi pezzi?

Con esattezza non lo so ancora. Guardo il mondo e poi elaboro. È una miscela: osservazione, intuito e lavoro.

C’è un pezzo che ami particolarmente fare sul palco?

Non saprei risponderti.Sono un monologhista, sono molti i pezzi a cui sono legato.

Hai dei modelli a cui ti ispiri?

Adoro molti comici: il primo Benigni, Guzzanti, Migone, poi gli stand up americani..

Un momento emozionante della tua carriera?

Molti. Così al volo ti direila prima volta che sono salito su un palco (2004) e quando ho visto i miei sul divano che mi stavano guardando in tv.

Un momento difficile?

Moltissimi. Ho una crisi al mese. Questo mese non ce l’ho ancora avuta. Eccola che arriva, vado.

Come vedi la situazione della comicità toscana oggi?

Penso che non ci sia collaborazione e solidarietà tra i comici. È un tutti contro tutti avvilente e patetico, una guerra tra poveri. Certo, i pochissimi spazi dove esibirsi non aiutano questa situazione.

Fai parte del gruppo dei comici del Teatro Cral Eni, dove per due anni avete riempito la sala a suon di “tutto esaurito” con il vostro lab comico, parlaci di questa esperienza.

È uno spazio dove è possibile esprimersi e far vedere le proprie cose. È fondamentale per un comico avere un luogo dove poter provare i propri pezzi davanti ad un pubblico.

Che legame hai con la Versilia?

Il primo mare da ragazzetto. Con gli amici prendevamo i motorini e da Lucca si faceva il monte Quiesa per arrivare a Viareggio.

Hai qualche ricordo in particolare?

In discesa dal Quiesa si spengeva il motore per risparmiare la benzina. Ma così si spengevano anche i fari. Anche di notte. Ricordo che partivamo in tanti ma arrivavamo in molti meno.

Raccontaci il peggior vicino d’ombrellone che hai avuto…

Un tizio in Sardegna. Di quelli precisini, meticolosi. Ha iniziato a spalmarsi la crema, con calma, piano piano. La spalmava in tutti i punti. Quando ha finito erano le sette, si è messo la maglia ed è andato via.

Vi ricordiamo che i lettori possono inviare alla mail [email protected] i racconti dei loro peggiori vicini d’ombrellone. La storia piu’ divertente verrà letta sul palco del “Ridi Versilia” e l’autore avrà un menu’ omaggio alla Pizzeria “Casa Mia” di Pietrasanta. L’appuntamento con “Ridi Versilia” è quindi per Mercoledi’ 13 Agosto, ore 21;15 alla Pineta Pizzo del Giannino (Forte dei Marmi – Ingresso Gratuito). Sul palco direttamente da Colorado Matteo Cesca e da Zelig Lab Piero Torricelli, Daniele Magini, Stefano Martinelli e Gli Ultimi della fila. Autore e regia Marco Vicari. Autori e comici assicurano “Si ride abbestia!”

 

(Visitato 262 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 25-07-2014 18:44