MASSA. Claudio Grassini è il tecnico che guiderà la Pallavolo Massa nel torneo di B2 2014-2015. Pochi giorni per prendere atto del mancato ripescaggio.

Poche ore per rifinire il mercato ed iniziare a costruire la squadra per la prossima stagione. Una costruzione che inizia appunto dalla panchina. Grassini, allenatore che conosce la pallavolo di casa nostra come le sue tasche e che vanta esperienze importanti in Serie B, è l’uomo scelto dal patron Italo Vullo per ripartire.

“Con Grassini ci siamo già sfiorati dieci anni orsono – dice il patron della Pallavolo Massa – A quel tempo la cosa non andò a buon fine per reciproci impegni ed impedimenti ma oggi concretizziamo quella reciproca volontà. Grassini è un tecnico che conosce il volley, che ama stare in palestra e lavorare con i giocatori. Ripartiamo da lui ma non voglio perdere l’occasione per ringraziare Marco Gazzotti per il lavoro fatto nella stagione appena conclusa. A lui va il nostro augurio di ogni bene ed il fatto che gli sia stata affidata una Serie A2 femminile dimostra ulteriormente il suo valore che noi conosciamo benissimo”.

Prime parole da tecnico di Massa, invece, quelle che Claudio Grassini ci ha regalato dal suo “buen retiro” estivo.

Com’è nato il rapporto Grassini/Massa?

“Con Italo Vullo ci conosciamo da anni ma l’occasione per lavorare assieme è arrivata adesso. Io ero libero dai miei impegni con Pisa, Massa aveva voglia di gettare le basi per una stagione ambiziosa e l’accordo è stato semplice”.

Cosa le ha chiesto la società?

“L’obbiettivo è quello di fare una stagione di vertice. Il mercato di Massa deve prendere atto del mancato ripescaggio in B1 e quindi stiamo lavorando con Vullo per creare una squadra di livello. Ho visionato molti filmati e stiamo individuando le pedine più consone ad un progetto che deve puntare in alto attraverso il lavoro in palestra, cosa in cui credo fermamente”.

Una squadra che, almeno sulla carta, dovrebbe quindi avere obbiettivi ben diversi rispetto alle sue precedenti esperienze in categoria nazionale?

“Sicuramente si. Con Migliarino affrontammo la categoria con un gruppo di giovani sapendo che avremmo durato fatica. Con Pisa ci siamo salvati e penso davvero che, per come era strutturata quella squadra, abbiamo ottenuto un risultato molto importante. Con Massa vogliamo puntare più in alto. Anche perché Italo Vullo è una persona ambiziosa che negli anni ha dato moltissimo al volley e non penso abbia ricevuto in cambio per quanto merita. Cercheremo quindi tutti insieme di regalarci e regalargli una bella stagione”.

La scheda di Claudio Grassini:
2013-14 Cus Pisa (B2M)
2012-13 Migliarino Volley (C)
2011-12 Migliarino Volley (B2)
2008-11 MigliarinoVolley (C)

(Visitato 163 volte, 1 visite oggi)
TAG:
b2 claudio grazzini massa volley

ultimo aggiornamento: 30-07-2014


Lippi travolgente. Il Guangzhou allunga

Settembre all’insegna dello sport a Forte dei Marmi