CAMAIORE. La Polizia Municipale di Camaiore ha disposto, per la notte tra sabato 16 e domenica 17 agosto, l’Operazione Pegaso al fine di garantire la sicurezza in un periodo dell’anno in cui le strade sono particolarmente affollate.

Il Comandante della Polizia Municipale, dottor Carlo Palmerini, intende ringraziare il Sindaco Alessandro Del Dotto e l’Assessore alla Polizia Municipale Andrea Carrara per aver personalmente presenziato alle attività di controllo, prendendo posto sulla volante del responsabile del servizio.

Sette equipaggi, per un totale di ventuno agenti (a cui si devono aggiungere l’equipaggio per il pronto intervento e il piantone), hanno attivato controlli prima sul capoluogo e successivamente su Lido di Camaiore, impegnandosi dalle 21,00 circa sino alle 06,00 del mattino successivo. Sono stati compiuti accertamenti su 328 veicoli di cui 49 effettivamente sanzionati per un totale di 135 punti decurtati. La violazione più comune è il mancato uso delle cinture di sicurezza, riscontrato in 26 casi.

In 13, invece, è stata ravvisata la mancanza dei documenti relativi alla circolazione (patente o carta di circolazione). Nessuna patente è stata sospesa per guida in stato di ebrezza, dato che fa ben sperare sul buon esito delle campagne di prevenzione e sensibilizzazione. Più preoccupante il dato relativo alla mancanza di revisione del veicolo, appurata in 12 situazioni, mentre in un solo caso si è dovuti ricorrere al sequestro amministrativo del mezzo vista a mancanza della copertura assicurativa.

Rispetto all’Operazione Caronte, disposta nello stesso periodo dodici mesi fa (17-18 agosto 2013), sono aumentati i controlli (da 308 a 328) e sono diminuiti sensibilmente i veicoli sanzionati (da 68 a 49) altro dato che dimostra quanto l’attività di prevenzione sia primaria come deterrente stesso alle infrazioni.

(Visitato 171 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore carlo palmerini controlli polizia municipale

ultimo aggiornamento: 18-08-2014


Cresce la discarica abusiva alle Bocchette: è lì da almeno una settimana

Divieto permanente di balneazione: a rischio Viareggio e Lido