VIAREGGIO. “Il Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini ribadisce la propria totale ed assoluta sfiducia verso il sindaco e la sua giunta, ritenuti non solo incapaci di poter affrontare il risanamento della città ma anche, a seguito di quanto emerso a carico del vicesindaco Romanini, istituzionalmente inadeguati a mantenere il corretto e rispettoso rapporto che è dovuto e doveroso fra organi diversi del Comune”. Lo afferma Massimiliano Baldini, capogruppo del Movimento dei Cittadini.

“Sotto il profilo politico-amministrativo, quanto sta accadendo in queste ultime ore non può che dimostrare l’evidente debolezza di una compagine litigiosa e confusa che, dietro il falso paravento dei principi e dei valori, sgomita l’un contro l’altro nel tentativo volgare di mantenere, ‘acciuffare’ o non perdere poltrone e prebende personali.

“Ma si tratta, ne siamo certi, di un tramestio inutile e di corto respiro, rimanendo unico punto di riferimento per il futuro di questa città quanto statuito dai Revisori dei Conti, dal Mef, e dal dirigente finanziario, oggetto di imminente ed inevitabile intervento della Corte dei Conti verso la quale non intendiamo renderci complici nell’approvare atti predisposti da questa giunta impreparata che, come affermato più volte, rischiano seriamente di determinare responsabilità non solo politiche in capo ai consiglieri comunali”.

(Visitato 12 volte, 1 visite oggi)

Ai voti il bilancio consuntivo 2013 del Comune di Viareggio, la giunta Betti appesa a un filo

“E pensare che due anni fa Betti e Romanini invocavano il commissariamento…”