VERSILIA. Appuntamento domenicale con FeliceMente, la rubrica di VersiliaToday dedicata alla mente e alla sua conoscenza, curata dalla dottoressa Valentina Aletti.

Lo psicologo nella scuola: perchè non adeguarsi al resto del mondo?

In molti paesi del mondo il governo provvede a fornire la presenza di uno psicologo nelle scuole. L’obiettivo è permettere agli studenti, ai loro genitori e agli insegnanti di avere un supporto psicologico gratuito e “sul posto” qualora se ne riscontrino le nenecessità. In questo modo si pone un forte accento sulla Prevezione …argomento delicato per lo stato italiano in tutti i campi.

La scuola, insieme alla famiglia, è il principale luogo di formazione e di socializzazione dell’individuo e uno dei perni su cui far leva per promuovere il benessere fisico, psicologico e relazionale dell’individuo. La scuola non dovrebbe essere il luogo dove avviene solo la pura e semplice trasmissione delle nozioni, al contrario, è un luogo di vita, dove si sperimentano molteplici incontri, dove si impara la convivenza e a relazionarsi con coetanei e adulti. Alcune delle esperienze vissute rappresentano per l’individuo importanti occasioni di crescita sotto il profilo dello sviluppo personale, dell’apprendimento e della preparazione al futuro professionale.

L’iniziativa di istituire Sportelli d’Ascolto Psicologico presso scuole pubbliche e private si inserisce in un progetto più ampio teso a valorizzare l’individuo nella sua interezza e a stimolarne una crescita tanto cognitiva quanto emozionale.
La scuola rappresenta sicuramente l’ambito privilegiato di un intervento psicologico che possa contribuire ad affrontare le problematiche sempre presenti in tutte le fasi della crescita individuale e a prevenire il disagio giovanile.

In base all’art. 1 della Legge n. 56/1989 lo psicologo nella scuola è una figura professionale istituita e regolamentata: “la professione di psicologo comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità…le principali funzioni degli psicologi impegnati all’interno delle scuole possono essere individuate nelle seguenti attività: costituire un’opportunità per favorire delle riflessioni, costituire un momento qualificante di educazione alla salute e prevenzione del disagio per il benessere psicofisico degli studenti e degli insegnanti , promuovere negli studenti la motivazione allo studio e la fiducia in se stessi, costituire un momento qualificante di ascolto e di sviluppo di una relazione di aiuto, costituire un momento qualificante per la prevenzione del disagio evolutivo, collaborare con le famiglie per la prevenzione del disagio e dell’abbandono scolastico, rappresentare uno strumento per la formazione e la riqualificazione del personale docente, rappresentare uno strumento, una modalità ed un’occasione per la formazione dei genitori…”.

Seppur lunga questa lista di motivazioni è stata volutamente riportata quasi per intero al fine di far conoscere a tutti quanto esistano valide ragioni per cui lo stato dovrebbe impegnarsi a costituire degli sportelli di ascolto psicologico nelle scuole, gestiti esclusivamente da esperti del settore e non da insegnati che si improvvisano tali.

Questo rappresenterebbe una grande opportunità per affrontare e risolvere problematiche inerenti la crescita, oppure legate all’insuccesso, alla dispersione scolastica, al bullismo, o ancora tipicamente connesse al periodo dell’adolescenza.

*
FeliceMente è curata da Valentina Aletti, psicologa clinica, laureata presso l’Università degli Studi di Firenze. Specializzanda in psicoterapia sistemico-relazionale ha conseguito master di perfezionamento in PNL , diagnosi e cura dei disturbi del comportamento alimentare e obesità , consulenza tecnica e peritale e disturbi dell’apprendimento e comportamento in età evolutiva. Per informazioni o richieste scrivere a: [email protected]

(Visitato 170 volte, 1 visite oggi)
TAG:
FeliceMente psicologia psicologo rubrica scuola Valentina Aletti

ultimo aggiornamento: 07-09-2014


Tre incidenti in poche ore sulla via Sarzanese (foto)

Rissa alla stazione, un ferito accoltellato