FORTE DEI MARMI. L’Amministrazione Comunale sta lavorando per mettere a punto un’ordinanza che obblighi le attività commerciali chiuse nel periodo invernale a mantenere un aspetto estetico decoroso in linea con quelle limitrofe.

“Il decoro – spiega il sindaco Umberto Buratti è  una  delle priorità della mia amministrazione e siamo sempre stati in prima linea per salvaguardarlo su tutto il  territorio comunale. A maggior ragione nel centro città, dove vogliamo venga rispettato per le attività commerciali chiuse”.

“Troppo spesso nei fondi sfitti o nei negozi che chiudono durante l’inverno si assiste a scenari al limite del decoro”- aggiunge Simone Tonini, presidente del Consiglio comunale e delegato al turismo-  da tempo i commercianti e il CCN, nel corso degli incontri, invitano l’amministrazione a prendere provvedimenti per stimolare, o costringere, a tenere accese le insegne o le luci dell’attività, a mantenere un aspetto decoroso delle vetrine, apponendo immagini gradevoli della nostra città piuttosto che coprirle con carta bianche o simili.

È una questione di rispetto per chi è vicino e si sforza quotidianamente di rendere gradevole la propria attività, investendo negli arredi e i decori, oltre che in tutto il nostro paese. Il valore aggiunto di Forte dei Marmi è proprio la cura nei particolari, la ricerca che le attività commerciali profondono per valorizzare e rendere elegante il contesto in cui si trovano. Per questo, quando c’è un fondo sfitto e magari trascurato, si rischia di creare un impatto estetico negativo per tutta l’area circostante. Il nostro paese deve essere inteso come un unico sistema, nel quale il lavoro e l’impegno del singolo è fondamentale per ottenere il massimo risultato complessivo, nel rispetto reciproco. Tenere una luce accesa, mettere in vetrina una bella immagine di Forte dei Marmi in un fondo chiuso o sfitto può richiedere certamente uno sforzo, allo stesso tempo tutto il paese ne trarrà giovamento.

Per questo – conclude Tonini- gli uffici sono al lavoro per preparare un’ordinanza o un provvedimento che segua questa linea, andando incontro anche alle sollecitazioni che arrivano da cittadini e commercianti”.

 

(Visitato 34 volte, 1 visite oggi)

Mercatini di Natale. Pronto il calendario a Forte dei Marmi

“Felici per Felici. Ma il Comune deve far analizzare le acque potabili”