FORTE DEI MARMI. L’assessorato ai lavori pubblici ha avviato la procedura di riapertura dei fossi chiusi, che interessa alcune zone del territorio comunale. In particolare – spiega l’assessore Emanuele Tommasi – sono già in corso i lavori nell’area di via Amendola per il ripristino di tre fossi, nove quelli in riapertura nella zona di via Togliatti e sette in quella di via Matteucci- De Gasperi.

In via Donati gli interventi hanno interessato cinque fossi in totale e sono già stati eseguiti. Sono invece in fase di accertamento altre quattro strade cittadine: via Barbiera, via Ariosto, via Paradiso e via Gramsci. Si tratta – prosegue Tommasi – di lavori necessari per il ripristino di una migliore viabilità dei corsi d’acqua territoriali che, nel corso degli anni, sono stati indebitamente bloccati o deviati e che hanno compromesso il deflusso delle acque. In questo modo, possiamo migliorare la ricezione delle piogge, alleggerendo il lavoro dalle fognature e migliorando sensibilmente le criticità che si ripresentano ormai con tragica puntualità quando piove forte.

Inoltre, stiamo portando avanti i contatti con la SALT e alcuni proprietari di terreni per realizzare il passaggio sotto l’autostrada, in modo da scongiurare definitivamente il rischio di allagamenti nell’area delle case popolari e quelle parcheggio di Vaiana. E ancora, è in fase di appalto e già appaltata la fognatura bianca in via Gente di Mare , via Giannotti , via Civitali. Già aperto il cantiere in via Francesco Carrara nel tratto all’incrocio con via Michelangelo. Infine- conclude l’assessore- stiamo verificando le pendenze per via Barbiera e via Amendola”.

(Visitato 74 volte, 1 visite oggi)

I sindaci della Versilia insieme all’Onu per il Parco della Pace

La biblioteca di Forte dei Marmi. Il Pd e il sindaco Buratti concordano il piano per il suo ritorno a Palazzo Quartieri