FORTE DEI MARMI. “Alessio Felici, assessore del comune di Forte dei Marmi ha scelto di uscire pubblicamente da SEL. Ci rammarica perché sintomatico di un malessere all’interno del partito che da tempo abbiamo percepito. Lo comprendiamo perché conosciamo la realtà di Sel e siamo capaci di essere critici anche con il nostro stesso partito. Lo siamo perché a volte abbiamo riscontrato difficoltà all’interno della federazione lucchese di comprendere la fatica dell’amministrare in coalizione con forze che hanno dalla loro molto più peso in termini di voti e quindi di rappresentatività. Questo porta, in certi casi, ad un attacco verso gli amministratori senza un confronto costruttivo e la mancanza di dialogo, spesso, si traduce in prese di posizioni irrevocabili o in accuse prive di fondamento nei confronti di un particolare amministratore.

Con il presente comunicato, quindi, intendiamo porre una riflessione sul rapporto tra il partito e i propri amministratori che non sempre all’interno della nostra federazione è stato gestito in modo ottimale e rendere pubbliche le criticità che ci devono portare a riflettere su quale sia il ruolo politico di un partito che è nato per riaprire una partita a sinistra ed incidere nei processi di governo dei territori”.

Il seguente comunicato non è a nome del circolo libertà è partecipazione di Viareggio, ma a nome dei firmatari sotto elencati, iscritti e amministratori di sel provenienti da vari circolo di tutto il territorio provinciale.

Beatrice Piantini
Lorenzo Borghesi
Federica Maineri
Simone Traina
Geronimo Madrigali
Chiara Bozzoli
Antonio Fornaciari
Silvia Greco
Vincenzo Santoro
Gloria Puccetti

(Visitato 17 volte, 1 visite oggi)

“A pagare il dissesto del Comune di Viareggio non possono essere sempre i soliti”

“La fiaccolata è stata un successo, Viareggio ritrovi lo spirito di comunità”