Consiglio comunale sull'emergenza tallio. Valdicastello senza acqua fino a dicembre - Comune Pietrasanta, Cronaca Pietrasanta, Gaia, Politica Pietrasanta Versiliatoday.it

Consiglio comunale sull’emergenza tallio. Valdicastello senza acqua fino a dicembre

PIETRASANTA. Si è tenuto ieri sera (mercoledì 19 novembre) il consiglio comunale aperto per discutere della “Situazione igienico sanitaria della rete idrica del comune di Pietrasanta”. Trecento persone erano presenti al teatro Comunale per fare il punto della situazione sulla presenza del tallio nelle acque comunali.

Oltre al Sindaco Domenico Lombardi hanno preso parte al consiglio comunale i dirigenti di Gaia, Agenzia regionale per la protezione ambientale Arpat, Azienda sanitaria locale, ricercatori del Consiglio nazionale delle ricerche e dell’Università di Pisa e l’assessore regionale all’ambiente Maria Rita Bramerini.

Come si legge sul quotidiano “La Nazione” il primo cittadino Lombardi  ha detto: “Vanno individuati i responsabili. Ben venga l’esposto alla Procura di Lucca fatto dagli abitanti di Valdicastello”.

Il sindaco ha poi aggiunto che a  Pietrasanta la revoca definitiva del divieto di utilizzare l’acqua avverrà questo fine settimana, mentre a Valdicastello servirà analizzare i rubinetti delle case una volta che sarà pronto il nuovo acquedotto (5.5 km). Si andrà quindi a dicembre inoltrato. Nel frattempo il primo cittadino ha confermato che verrà condotta un’indagine epidemiologica sugli abitanti di Pietrasanta e Valdicastello gratuita coinvolgendo medici di famiglia.

Ida Aragona, direttrice del dipartimento di Prevenzione della Asl 12 si è rivolta all’Istituto Superiore di Sanità. “Mi è stato detto che l’acqua contaminata si può comunque usare per lavarsi purché la concentrazione di tallio sia inferiore ai 40 microgrammi al litro (il limite max è 2): cosa che a Valdicastello è avvenuta in un punto solo e in un giorno solo”. Sul sito Internet della Asl è stata attivata la sezione ‘tallio e acqua potabile’ con le tabelle aggiornate.

L’agenzia regionale alla Sanità intanto ha deciso di formare una banca dati che renda possibile valutare chi abbia avuto maggiore esposizione e più problemi, analizzando le singole abitudini dei cittadini. Queste persone saranno seguite per anni, anche se dovessero cambiare città, perché il tallio è un caso eccezionale

Come riporta “La Nazione” non sono mancati momenti di tensione in sala si sono registrati quando Alessandro Mazzei, direttore dell’autorità idrica toscana, ha detto che la sospensione delle bollette sarà temporanea e che verrà fatto al massimo uno sconto del 50% ampliando le agevolazioni per le famiglie a basso reddito, provocando le reazioni dei presenti.

Lo stesso sindaco Lombardi è intervenuto chiedendo l’annullamento totale delle bollette.

(Visitato 23 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 20-11-2014 10:45