"Sull'inagibilità di Palazzo delle Muse tutti sapevano ma tacevano. E ora che c'è Romeo..." - Cronaca Versiliatoday.it

“Sull’inagibilità di Palazzo delle Muse tutti sapevano ma tacevano. E ora che c’è Romeo…”

VIAREGGIO. “Ho presentato interrogazioni al Sindaco, ho segnalato al Comando dei Vigili del Fuoco, ho fatto sopralluoghi e foto con i giornalisti. Palazzo delle Muse non è a norma e lo abbiamo rivelato da tempo, biblioteca, Gamc e Fondazione Carnevale sono in pericolo, come sono in pericolo tutti coloro che entrano nel palazzo: non ci sono e non esistono certificazioni che attestino la messa in sicurezza di Palazzo delle Muse, manca il Certificato di Prevenzione Incendi (Cpi), ma l’ex sindaco Betti e la sua giunta cosa hanno fatto? Nulla”. Lo scrive l’ex consigliere comunale di Forza Italia Alessandro Santini.

“Nemmeno mi hanno risposto. Se ne sono interessati? Non mi venga ora a dire che non ne sapeva nulla, perché l’ ho informato io con atti ufficiali. E lui cosa ha fatto? Nulla. Ho segnalato che i tecnici hanno dichiarato che il palazzo è a norma, ma così non è. Ho segnalato che un tecnico ha dichiarato il corretto montaggio della scala antincendio che non è mai stata comprata e installata, eppure il tecnico risulta anche essere stato pagato. Pagato con soldi pubblici per aver dichiarato che la scala che non c’è mai stata e montata correttamente: avete capito?
Ho segnalato e denunciato tutto questo.

Foto Alberto Macaluso
Foto Alberto Macaluso

“Eppure Betti non ha mosso foglia: cosa ha fatto per mettere in sicurezza i cittadini in pericolo? Cosa ha fatto per mettere in sicurezza il Palazzo? Nulla. Ora tutti si prodigano a far sapere che avevano detto, avevano segnalato, avevano denunciato: che falsità. Prima tutti stavano zitti: guai a dare contro al sindaco.

“Prima tutti sapevano ma tacevano: ora che è arrivato finalmente il commissario prefettizio tutti hanno paura e iniziano a parlare e a fare lo scaricabarile.

“Ma in tutti questi anni chi ha garantito e certificato che Palazzo delle Muse e tutti i palazzi della cultura e scuole erano in sicurezza e a norma? Chi ha firmato permessi e certificazioni fino ad ora? Chi ha preso soldi per dichiarare che tutto era a norma quando invece non lo era? Possibile che da quando è stato fatto Palazzo delle Muse nessuno abbia mai informato che il palazzo non andava nemmeno aperto ed inaugurato?

“Ma io mi domando e dico: ma chi deve vigilare come fa ad autorizzare l’apertura di palazzi pubblici se non hanno ricevuto la documentazione necessaria? Chi deve vigilare e controllare, come ha fatto a dormire sonni tranquilli sapendo addirittura le scuole non sono norma e tutti i ragazzi non erano in sicurezza ma in lampante pericolo? Confidiamo nella magistratura!.

(Visitato 82 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 20-11-2014 17:30