CAMAIORE. Domenica 7 dicembre, dopo il successo dell’edizione 2013, ritorna la corsa dei carretti di Orbicciano.

C’è grandissima attesa per questa singolare manifestazione che è organizzata dal Camaiore Motor Sport ASD in collaborazione con la Misericordia di Orbicciano e con altre associazioni locali.

Una sfida d’altri tempi; una gara rievocativa ed affascinante che ha come protagonista l’antico gioco di strada dei carrettini con i cuscinetti a sfere che è stato uno dei principali divertimenti dei ragazzini del dopoguerra sino agli anni ’70 , poi l’avvento del gioco elettronico e l’aumento del traffico stradale ne hanno decretato la scomparsa.

Una sfida originale e anacronistica al tempo stesso che mette in primo piano l’abilità di guida e la fantasia dei piloti, di chi, con una tuta protettiva, un casco ed un paio di guanti di pelle si lancia su mezzi auto costruiti, con coraggio e temerarietà lungo il percorso, non usando il motore, ma sfruttano solo la forza di gravità in discesa su strade di montagna tra curve e tornanti.

La manifestazione ha ottenuto il Patrocinio del Comune di Camaiore ed è inserita nel calendario nazionale della FICS Federazione Italiana Carretti Sportivi, l’ente che coordina a livello nazionale questo particolare tipo di sport

Ad oggi si può parlare già di tutto esaurito, infatti al momento gli equipaggi preiscritti sono 135 per un totale di 156 piloti, provenienti oltreché dalla Toscana, dall’Emilia-Romagna, dal Piemonte, dalla Liguria e dalla Lombardia. Il numero complessivo degli addetti ai lavori (i piloti e le persone al loro seguito,i membri dello staff organizzativo) dovrebbe oscillare intorno alle 400 unità.

Sono cifre impressionanti per una corsa dei carretti che ricompensa la scelta coraggiosa effettuata dall’associazione Camaiore Motor Sport e della comunità della frazione di Orbicciano di puntare su una manifestazione originale, sportivo-folkloristica come questa al fine di promuovere e valorizzare il territorio e farlo conoscere al di fuori dei confini provinciali.

Per chi volesse partecipare per avesse dubbi sulla tipologia di carretto da costruire c’è l’imbarazzo della scelta, infatti il Comitato Organizzatore ha ammesso a partecipare ben 13 categorie ufficiali, tre con ruote cuscinetto (la categoria cuscinetto con equipaggio singolo, la categoria cuscinetto con equipaggio doppio doppio e i carretti tradizionali); sei con ruote di gomma (bob singolo, bob doppio, gommato singolo, gommato doppio, kart senza motore e carretto folkloristico); due con ruote di plastica, (la categorie streetluge e longboard che provengono dal mondo dello Skateboard) e le due che derivano dal mondo dei velocipedi le gravity bike e i drift trikes.

Specialmente l’ultima citata i Drift Trickes, i famosi tricicli che fanno della guida in derapata la loro peculiarità, focalizzerà gran parte dell’interesse del pubblico in quanto è quella che al momento presenta la maggiore adesione da parte dei piloti locali che in questi giorni stanno completando gli ultimi ritocchi ai loro veicoli.

Ancora ci si può iscrivere, c’è tempo fino al 5 dicembre inviando una mail a [email protected] o telefonando al 338/8824994 indicando nome, cognome, un proprio numero di telefono, composizione dell’equipaggio ed eventuale categoria di appartenenza.

il tracciato di gara è lungo 1,4 Km per una pendenza media del 6,4% e si snoda completamente in via Seimiglia; la partenza sarà situata poco sottostante l’incrocio con Via S. Lorenzo e l’arrivo sarà ubicato in prossimità del bivio con la Strada Provinciale N°1.

Il programma della manifestazione prevede 4 discese cronometrate; alle 9,15 vi sarà il warm-up, la discesa di prova necessaria per i piloti per prendere confidenza con il percorso , la prima discesa cronometrata è prevista alle ore 11,00; poi a seguire vi saranno la seconda discesa alle ore 12,30 ed infine la terza alle ore 14,00. Se rimarrà tempo a disposizione è prevista anche una discesa spettacolo di fine manifestazione.

Per stilare la classifica verranno prese in esame le due migliori prestazioni cronometriche di ciascun pilota.

Il Comitato Organizzatore raccomanda al pubblico di fare attenzione, di stare ai lati della strada in posizioni sicure e di limitare il più possibile l’attraversamento della strada.

Sarà possibile tramite appositi stand gastronomici, pranzare sia nella zona di partenza che di arrivo.

(Visitato 196 volte, 1 visite oggi)