PISA. Per anni ha abusato di una ragazza straniera minorenne riuscendo a soggiogare e plagiare la famiglia di lei che con l’uomo aveva un legame di totale dipendenza economica. L’uomo, un italiano di 60 anni, è stato arrestato ieri dalla squadra mobile della questura del Pisa dopo due mesi di indagini in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere disposto dal gip su richiesta del pubblico ministero, Aldo Mantovani, per violenza sessuale su minore. La vicenda è avvenuta in un piccolo centro del Pisano.

Le indagini sono scattate a settembre quando la ragazza, ormai ventenne, ha sostenuto una visita ginecologica durante la quale è scoppiata a piangere e ha confidato al medico le violenze subite. Da qui la segnalazione ai servizi sociali e alla polizia. Quando gli agenti ieri si sono presentati a casa del sessantenne lui è rimasto sorpreso e ha negato ogni responsabilità affermando che la giovane è sempre stata consenziente. La sezione della squadra Mobile che si occupa di reati sessuali, e composta interamente da poliziotte, è riuscita invece a conquistare la fiducia della ragazza e ricostruire le violenze da lei subite per almeno tre anni, da quando aveva 14 anni fino ai 17. L’attività investigativa non è ancora conclusa e si stanno verificando anche eventuali responsabilità di altri.

Secondo quanto si è appreso infatti l’uomo e la famiglia della ragazza vivevano tutti nella stessa casa ed era lui a provvedere al loro sostentamento e negli anni aveva sempre più insidiato la ragazza pretendendo rapporti sessuali sempre più frequenti e stuprandola ripetutamente.

(Visitato 41 volte, 1 visite oggi)
TAG:
abuso pisa violenza sessuale

ultimo aggiornamento: 30-11-2014


Attraversa la strada a piedi e lo investe un’auto, grave 68enne versiliese

Temporali e pioggia: allerta meteo per domenica e lunedì